Roma, Di Francesco: "Dobbiamo essere più cattivi, sbagliate le scelte finali". I GOL

Serie A
L'allenatore della Roma Eusebio Di Francesco durante il match contro il Chievo, foto Getty

La Roma non riesce a piegare la resistenza del Chievo nell'anticipo delle 12.30 della sedicesima giornata di serie A, Eusebio Di Francesco commenta con rammarico lo 0-0 del Bentegodi

Secondo pareggio in trasferta consecutivo per la Roma che, dopo l'1-1 ottenuto al Ferraris contro il Genoa, impatta anche al Bentegodi contro il Chievo Verona. Una partita bloccata e complicata per gli uomini di Eusebio Di Francesco, che non riescono a superare il muro eretto da Sorrentino, protagonista di alcune parate davvero decisive.

Un pari amaro

Un risultato che non soddisfa appieno Eusebio Di Francesco, che si sarebbe aspettato un risultato diverso: "Credo che anche i dati dicano che la Roma ha avuto due nitide occasioni da gol, poi tante situazioni di gioco pericolose. Siamo stati poco cattivi e determinati, anche nel secondo tempo siamo stati pericolosi ma nessuna squadra può pensare di fare novanta minuti perfetti. Se c’è una squadra che meritava i tre punti eravamo noi, è solo colpa nostra che non siamo riusciti a concretizzare le occasioni create. Abbiamo occupato l’area, ma non dobbiamo commettere l’errore di andare tutti sulla stessa palla, dobbiamo distribuirci meglio ed è una cosa su cui dobbiamo migliorare. Se valutiamo la prestazione ci è mancato solo il gol, ho cambiato cinque calciatori rispetto al Qarabag, è stata solo una questione di scelte finali. E’ un difetto che ci portiamo dall’inizio del campionato, siamo la migliore difesa ma dobbiamo migliorare in attacco. Schick? Mi è piaciuto, è un giocatore di grandissima qualità. Si è mosso bene, poteva essere più concreto ma nel complesso ha fatto una buona gara".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche