Lazio-Torino, Caressa: "Ha fallito l'arbitro, non il Var"

Serie A

Fabio Caressa

All'indomani del caos generato dall'arbitraggio di Giacomelli nel Monday Night, Fabio Caressa dice la sua sul Var. Poi prende in esame i casi di Donnarumma e Dybala e elegge la sua favorita per lo scudetto

Il Vero o Falso di oggi è dedicato al sorteggio che ha accoppiato le italiane impegnate negli ottavi di Champions e nei sedicesimi di Europa League, ma Fabio Caressa è chiamato a rispondere anche alle domande secche su Dybala, Donnarumma, Spalletti e sull'arbitraggio di Lazio-Torino...

Le squadre italiane faranno l'en plein in Europa? VERO

La Roma può arrivare in semifinale? VERO

Il Napoli vincerà l'Europa League? NON SA (Potrebbe...)

Le parole di Nedved faranno bene a Dybala? FALSO

Spalletti nuovo Mou? VERO

Donnarumma lascerà il Milan? VERO

Var e arbitro hanno fallito in Lazio-Torino? VERO ma solo l'arbitro

Guardiola è il miglior allenatore del XXI secolo? VERO ma...

Lazio-Torino: "Ha sbagliato l'arbitro, non il Var"

Caressa analizza il far west scatenato dal Monday Night: "Capisco che il tifoso della Lazio è imbestialito: ci sono stati 3 casi consecutivi, due in casa, con l'applicazione o la mancata applicazione della Var". Casi che hanno scatenato la reazione di Tare, Inzaghi e Diaconale. Caressa sostiene che l'errore di base è che non può essere considerata la Var per il rigore reclamato dalla Lazio: "Se l'arbitro si prende tutta la responsabilità il Var non può intervenire. Giacomelli aveva osservato il braccio di Iago Falque quindi su quell'azione non poteva intervenire il Var". Per Fabio Caressa il braccio largo in area di rigore va punito, ma nel momento in cui l'arbitro sostiene di aver visto e valuta l'intervento involontrio, il Var non può intervenire.

Donnarumma e il "bluff" di Raiola

Caressa si esprime sulle voci che circolano sulla possibilità di invalidare il contratto di Donnarumma: "Se hai firmato un contratto sottoposto a una forza coercitiva il contratto viene invalidato. Ma andate da un giudice spiegandogli che un contratto da 100 milioni all'anno è stato firmato con una forza coercitiva... Da un punto di vista giuridico mi sembra un po' fumosa. C'è da considerare che nella trattativa dell'estate è stato coinvolto anche il fratello. Questo ritorno forte di Raiola, più che altro, ci fa capire che Donnarumma ha ritrovato la sintonia con il suo procuratore. Tutto questo mi fa pensare alla possibilità che venga ceduto a gennaio restando al Milan fino a fine stagione".

Le parole di Nedved su Dybala 

Fabio Caressa fa luce anche su quanto detto da Pavel Nedved in merito alla crisi che sta vivendo Paulo Dybala sul campo di gioco: "Premesso che Nedved considerava una trasgressione pazzesca mangiarsi due mozzarelle, evidentemente le sue parole sono state fraintese: lui pretende molto più degli altri perché era un atleta superiore. I giocatori sono abbastanza controllati, quindi nel caso di Dybala voleva semplicemente dire che deve allenarsi seriamente, senza riferimenti a donne o vita notturna della Joya".

Il Napoli resta la favorita per lo scudetto

Caressa fa notare che il pareggio contro la Fiorentina ha chiuso un ciclo negativo della squadra di Sarri (ko contro la Juve ed eliminazione dalla Champions) ma se il Napoli finisce il suo periodo peggiore a un punto dalla testa del campionato, è ancora la favorita per il titolo.

Il limite della Roma...

La Roma fa fatica a segnare in Italia, sarà anche una casualità (col Chievo ha creato 8 palle gol nitide), ma anche un po' di lucidità. Le aspettative sono più alte, la manovra della Roma a centrocampo dipende molto dalla giornata di Nainggolan.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche