Atalanta avanti tutta: Genoa sconfitto 2-1, Ilicic e Masiello rispondono a Bertolacci. GOL E HIGHLIGHTS

Serie A

Nel recupero della 16^ giornata i padroni di casa partono bene con Bertolacci, al primo gol stagionale dopo appena 4 minuti, ma nel finale del primo tempo la squadra di Gasperini trova il pari con Ilicic, fino a completare l'opera nella ripresa con Masiello

RIVIVI LE EMOZIONI DI GENOA-ATALANTA

TUTTI I RISULTATI DELLA 16^ GIORNATA - LA CLASSIFICA

GENOA-ATALANTA 1-2

4' Bertolacci (G), 44' Ilicic (A), 52' Masiello (A)

IL TABELLINO

Genoa (3-5-2 ): Perin; Izzo, Spolli, Zukanovic; Rosi, Veloso, Bertolacci, Rigoni (39' st Ricci), Laxalt (23' st Lapadula); Taarabt, Pandev (32' st Omeonga). All. Ballardini.

Atalanta (3-4-3): Berisha; Toloi (5' st Palomino), Caldara, Masiello, Hateboer, Cristante, Freuler, Spinazzola; Ilicic (26' st Cornelius), Gomez, Petagna (9' st De Roon). All.: Gasperini.

Ammoniti: Masiello, Izzo, De Roon, Pandev per gioco scorretto, Bertolacci per proteste.

Il giorno dopo il sorteggio dei sedicesimi di Europa League, l'Atalanta conquista la prima vittoria in trasferta in campionato riuscendo a cambiare la storia della partita dopo un avvio stentato, grazie alle reti di Ilicic e Masiello, lasciando così un importante messaggio al Borussia Dortmund. Primo stop per il Genoa targato Ballardini, che cede dopo aver giocato un ottimo primo tempo aperto dalla prima rete stagionale di Bertolacci.

Primo tempo

Da una parte una squadra che in casa non ha ancora mai vinto, dall'altra una a caccia del primo successo in trasferta: situazione di grande equilibrio almeno stando ai numeri, allo Stadio Ferraris di Genova. A spezzarlo ci pensa dopo pochi minuti Bertolacci: ancora a digiuno in campionato, va a segno contro la sua vittima preferita per la quarta volta con un sinistro preciso sul primo palo, su assist di Taarabt. Gasperini, proprio l'allenatore che ha "plasmato" Bertolacci facendolo diventare mezz'ala dopo i primi passi mossi da trequartista, è l'uomo che si muove di più sul fronte dell'Atalanta: per nulla soddisfatto dell'approccio dei suoi continua a richiamarli dalla panchina chiedendo più pressing e meno errori. Il Genoa insiste, dai venti metri ci prova Veloso, poi arriva il primo pericolo targato Atalanta: Freuler al 15' dopo una respinta della difesa avversaria calcia col destro al volo e viene fermato dalla traversa. L’Atalanta mette i brividi ai tifosi di casa anche con Toloi, che al 25' di testa servito da Gomez costringe Perin a fare il mezzo miracolo, ma il Genoa c’è. Oltre a sfiorare più volte il raddoppio (al 18' destro fuori di pochissimo di Laxalt, al 33' e al 36' pericolosi Rigoni e Rosi), la squadra di casa gestisce bene forze e ritmo della partita, anche nei momenti di sofferenza sembra in grado di riuscire a resistere. E' l'impronta di Ballardini, con cui i rossoblù hanno cambiato marcia conquistando sette punti nelle ultime tre partite di campionato, uno in più rispetto a quelli guadagnati nelle precedenti 13 gare. Il primo tempo sembra poter andare in archivio così, invece il copione a sorpresa cambia con Ilicic: al 44' fa la sua prima cosa bella dopo molti piccoli errori: controllo, dribbling su Izzo e destro sul secondo palo. I giocatori rossoblù protestano per un fallo su Zukanovic di Petagna, autore dell'assist per Ilicic, l'arbitro Doveri attende la Var e poi conferma la regolarità della rete.

Secondo tempo

Al 49' Pandev ha tra i piedi il pallone del 2-1, ma davanti a Berisha sciupa tutto per due volte e 3 minuti dopo arriva la risposta (pesante) dell'Atalanta: punizione battuta da Ilicic, di testa va l'ex Masiello che non sbaglia. Il Genoa, che per la prima volta incassa due gol, non si arrende: pur meno lucido del primo tempo insiste cercando il pari con Pandev e Lapadula (entrato al 22' al posto di Laxalt). Sul fronte opposto l'Atalanta non si limita a controllare e nell’arco di 3 minuti sfiora il 3-1: al 74' De Roon non trova la potenza giusta per affondare il colpo, al 76' invece Palomino di testa fa tutto bene ma ha davanti a sè un grandioso Perin. Lo stesso portiere rossoblù va a saltare nell'assedio finale, ma il risultato non cambia: l'Atalanta trova il primo successo in trasferta dopo 17 giornate e sale a 23 punti in classifica, Ballardini incassa la prima sconfitta dopo alla guida del Genoa.

Le polemiche post partita

Tweet polemico del Genoa contro l'arbitro Doveri al termine della partita: il club posta la foto di un polpaccio ferito accompagnando l'immagine con la frase "La gamba di Zukanovic. Fallo presunto o fallo evidente?".

I più letti