Milan, non solo Donnarumma. Attesa la risposta Uefa sul voluntary agreement

Serie A

Si va verso il "no", ma la risposta dovrebbe arrivare dalla Uefa nelle prossime ore. Il club rossonero, intanto, deve gestire anche il caso Donnarumma. Tutti gli scenari e gli aggiornamenti

GATTUSO: "GIGIO NON è UN MOSTRO. LO TUTELEREMO"

DONNARUMMA: FISCHI E CONTESTAZIONE A SAN SIRO

DONNARUMMA, LE ULTIME NOTIZIE

Momento delicato per il Milan, che ha sì ottenuto contro il Verona (Coppa Italia) la seconda vittoria consecutiva dall’arrivo in panchina di Rino Gattuso, ma che deve contemporaneamente far fronte a due spinose situazioni: il caso Donnarumma, con le ultime indiscrezioni sul futuro del portiere che hanno alimentato la contestazione di una frangia dei tifosi prima e durante la partita contro i veneti e, inoltre, quella che porta direttamente a Nyon

C'è infatti attesa per la sentenza Uefa sul voluntary agreement richiesto dal club rossonero al fine di rientrare nei parametri del Fair Play finanziario. Il verdetto è stato ritardato perché nelle prossime ore verrà correlato anche dalle motivazioni. Si va comunque verso un "no", una risposta che dovrebbe portare al settlement agreement. Di qui potrebbero arrivare condizioni più restrittive e alcune sanzioni.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche