Pjaca pronto a tornare. L'agente: "È affamato. E la Juventus non vuole cederlo"

Serie A
Marko Pjaca, attaccante della Juventus (getty)

Il talento croato, reduce dal doppio infortunio a perone e crociato anteriore, è pronto per la prima convocazione dopo otto mesi. Naletilic, il suo agente, garantisce: "Si sente bene, stare in Primavera lo ha aiutato. Mercato? Mi hanno chiamato in tanti, ma la Juve non vuole ascoltare nessuna proposta"

LE PROBABILI FORMAZIONI DELLA 17^ GIORNATA DI SERIE A

Un calvario durato otto mesi, ora pronto a finire: Marko Pjaca, recuperato dal doppio infortunio al perone e al crociato anteriore, sente l’odore del campo e potrebbe presto tornare a giocare in campionato. La Juventus sta pensando a una sua convocazione per la prossima partita di Bologna (a maggior ragione viste le condizioni non ottimali di Cuadrado), dopo che il croato ha risposto molto bene con la Primavera, giocando quattro partite consecutive in cui ha segnato anche due gol. Le condizioni del talento classe 1995 migliorano di settimana in settimane e Allegri potrebbe trovare in lui un’altra, letale arma offensiva, che potrebbe garantire rotazioni più ampie e un’alternativa tattica importante. Lo stesso Pjaca potrebbe prendere il posto di Sturaro nella lista dei convocati per la Champions League e, dunque, essere tra i protagonisti della spedizione con il Tottenham.

Naletilic: "Marko è pronto. Concorrenza? La vive come stimolo"

A questo proposito, Marko Naletilic, agente del 22enne di Zagabria, ha parlato a Tuttosport delle condizioni del suo assistito: “Pjaca mi dice che si sente bene ed è pronto per rientrare e fare qualche minuto partendo dalla panchina. Le partite con la Primavera lo hanno aiutato parecchio a livello psicologico. Lui un acquisto di gennaio per Allegri? Se lo dicono loro, immaginate cosa possa pensare io che ho sempre avuto un debole per Marko”. E il ragazzo ha mercato: “Mi hanno chiamato dall’Inghilterra, dalla Germania, dall’Italia e dalla Francia. Il discorso, però, si è fermato subito perché la Juventus non vuole nemmeno ascoltarle, le proposte. Allegri ha sempre avuto parole importanti per Pjaca e questo per il ragazzo sarà un ulteriore stimolo. Che giocatore ritroveremo in campo? Più affamato! Questi grossi infortuni da un lato ti tolgono, ma dall’altro ti fortificano. Soffrire e ripartire da zero ha trasmesso una carica pazzesca a Marko”. La concorrenza nella rosa della Juventus non manca: “Marko la vive come un grande stimolo. Di sicuro non ha paura di giocarsi il posto con nessuno. Ha qualità uniche, è un talento assoluto. Ed ha sempre il giusto atteggiamento, è naturale quindi che voglia restare alla Juve per misurarsi con tutti gli altri grandi campioni. Vederlo centravanti? Quando un giocatore è forte, può giocare ovunque. Non tocca a lui scegliere dove giocare, lui è un giocatore forte quindi sa che deve mettersi a disposizione della squadra”, ha concluso Naletilic.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche