Benevento, subito in campo verso il Genoa

Serie A
Roberto De Zerbi, allenatore del Benevento (Getty)

Nel giorno in cui la società ha ritrovato Lucioni - che potrà scendere in campo nelle prossime tre gare - i ragazzi di De Zerbi hanno ripreso a lavorare in vista del prossimo impegno. Il presidente Vigorito: "Prenderò soltanto giocatori che non mi dicano che andranno via se retrocederemo"

Nello scontro salvezza giocato in casa contro la Spal, il Benevento non è riuscito a mantenere il vantaggio conquistato nel primo tempo e per la formazione allenata da Roberto De Zerbi è arrivata così un’altra sconfitta. Rimane pertanto uno soltanto il punto in classifica conquistato nella gara contro il Milan due settimane fa, i giallorossi devono però ora guardare avanti. Il gruppo, sotto gli occhi di De Zerbi e del suo staff tecnico, si è ritrovato quest’oggi presso il centro sportivo di Paduli per iniziare a preparare il prossimo match in programma sabato contro il Genoa. Il Benevento affronterà così la trasferta per vedersela con la squadra rossoblù e già quest’oggi è iniziata la preparazione - come ha comunicato lo stesso club sul proprio sito ufficiale.

I giocatori saranno impegnati anche nella giornata di domani, di mercoledì e di giovedì in un allenamento a porte chiuse con inizio alle 14:00 mentre venerdì 22 dicembre, vigilia di partita, la squadra sosterrà una seduta a porte chiuse allo stadio Ciro Vigorito a partire dalle 10:00 e in seguito partirà per Genova. Buone notizie per De Zerbi arrivano poi dal tribunale nazionale antidoping del CONI, che ha accolto l’eccezione preliminare a difesa del medico sociale del club e ha pertanto permesso al capitano giallorosso Fabio Lucioni di tornare in campo per le prossime tre partite - ovvero fino a quando, il prossimo 16 gennaio, verrà trattata la posizione del medico del Benevento in maniera definitiva. Essendo scaduta la sospensione cautelare, il giocatore potrà così tornare a giocare in attesa della sentenza.

Un "rinforzo" in attesa di quelli che potranno arrivare dal mercato di gennaio con il presidente Vigorito che pochi minuti dopo la fine della partita contro la Spal ha parlato così non solo della prossima finestra di calciomercato ma anche della difficoltà che la squadra di De Zerbi sta affrontando domenica dopo domenica: "Prenderò soltanto giocatori che non mi dicano che andranno via se retrocederemo. Chi verrà dovrà assumersi le proprie responsabilità e giocare con passione, volontà e dignità. L'anno scorso è stato un anno magico, ora la Strega è stanca di prendere bastonate. Abbiamo cominciato questo campionato come un sogno, ora si è trasformato in un incubo. Il discorso da fare ai calciatori è: 'abbiamo perso tutto? Bene, ora non perdiamo l'onore e la dignità'. Bisogna prendersi le responsabilità quando si fanno piangere i bambini in tribuna e quando si firmano contratti a certe cifre".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche