Paola Cortellesi e Antonio Albanese a Sky Sport 24: "Totti, il corpo di Icardi e un mini-fan di Handanovic"

Serie A

Al cinema con il film "Come un gatto in tangenziale", Paola Cortellesi e Antonio Albanese sono stati ospiti di Sky Sport nel pomeriggio di Sara Benci. Lui legato ad Handanovic, lei tifosa della Roma: "A casa mia l’altra squadra nemmeno si poteva nominare..."

"Come un gatto in tangenziale", il film con Paola Cortellesi e Antonio Albanese, è un po' il destino di molte squadre quando il calendario le sottopone alla trasferta di Torino contro la Juve. Non è il caso di questo weekend, in cui questo meraviglioso campionato di Serie A, più equilibrato che mai soprattutto nei piani alti della classifica, ci offre la sfida tra Juve e Roma.

Paola Cortellesi mette subito le mani avanti: "Non sono un'esperta di calcio". Però il giallorosso che è in lei viene fuori, spiegato così: "Sono tifosa della Roma per simpatia dei romanisti e perché come tutti i romani ho avuto una passione per Totti. Però devo ammettere, tifo Roma anche per far contenti mio padre e mio fratello. A casa mia l’altra squadra nemmeno si poteva nominare…”.

Antonio Albanese si sofferma invece sui calciatori, da Nainggolan a Icardi, che negli ultimi anni hanno stravolto la concezione del culto del proprio corpo, inteso come un'opera d'arte, un affresco su carne: "Io non ho tatuaggi", confessa l'artista brianzolo.

Antonio Albanese segue il calcio e in quanto padre ci racconta anche un simpatico aneddoto sul figlio, un bambino che si è appassionato al portiere dell'Inter: "Il mio bambino è tifoso interista, è diventato un appassionato di Handanovic e ha voluto la maglietta. Io una settimana prima del rinnovo del contratto gli ho detto: “Guarda che i giocatori a volte cambiano squadra” allora si è fatto scrivere Albanese. Si è appassionato perché si è fissato che Handanovic sia il più grande portiere vivente. E allora quando mi chiede chi sia più forte tra Buffon, Donnarumma e Handanovic io gli rispondo Handanovic”.

Albanese ha un commento anche sulla Roma, ospite della Juve: "Mi piace come gioca la Roma, da un anno a questa parte seguendo il calcio mi appassionano le squadre che giocano come il Napoli e la Roma. Quest’anno ho visto partite straordinarie della Roma, penso che Schick e Dzeko possano giocare insieme, è solo questione di tempo".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche