Serie A, Inter. Nagatomo: "Handanovic il più simpatico, ma alle 8 di sera già dorme"

Serie A

Il difensore giapponese dell'Inter si racconta: "I tifosi nerazzurri sono il massimo. Zanetti, Maicon e Materazzi i miei idoli, Marco è un grande amico. Il più simpatico? Handanovic, ma alle 8 di sera già dorme. Indossare questa maglia è un grande onore"

"Rispetto al Giappone qui è tutto più passionale e i tifosi dell’Inter sono il massimo, ci aiutano sempre. I miei idoli? Zanetti e Maicon, mentre Materazzi è stato ed è un grande amico. Anche con Cassano e Sneijder avevo legato parecchio: con loro ho vissuto momenti fantastici. A quei tempi parlavo male l'italiano, ora va meglio. Oggi il più simpatico è Handanovic. Samir è serissimo durante le partite perchè è concentrato, ma poi ride eccome. Siamo in camera insieme, il problema è che lui alle 8 di sera già dorme, mentre io voglio guardare le partite...", la simpatia e la voglia di scherzare a Yuto Nagatomo non mancano di certo. Il terzino giapponese è stato protagonista di 'Drive Inter', trasmissione in onda su InterTv, canale tematico del club nerazzurro. "Sento grande responsabilità nell'indossare la maglia dell'Inter, per me far parte di questo club è un grande onore. Ho iniziato a giocare quando avevo 7 anni. Non ho mai detto una bugia al mio allenatore. Tutti i giorni faccio yoga, anche prima delle partite", ha poi aggiunto Nagatomo.

"Lo yoga è importante, così come l’alimentazione"

Nel corso della sua intervista a InterTv, Nagatomo affronta anche il tema Nazionale: "Non so se sono una bandiera, ma arrivare a 100 presenze è tanta roba. Ma sono fortunato perché ho avuto compagni e allenatori che mi hanno aiutato e creduto in me, devo dire grazie a tutti loro. Lo yoga? Aiuta tanto, lo pratico sempre e lo fa anche qualche mio compagno di squadra come ad esempio Samir. Molto importante è anche l'alimentazione. Poi adesso c'è mia moglie incinta, quindi è fondamentale mangiare bene. Ricordo il giorno della proposta di matrimonio a San Siro: per fortuna è andata bene". Infine una curiosità sul numero di maglia, il 55: "A me piace il 5, anche in Nazionale ho sempre avuto questo numero. Ma qui all'Inter, quando sono arrivato, lo aveva Stankovic e allora ho scelto il 55", ha concluso Nagatomo.

I più letti