Napoli, Sarri: "Scudetto? Manca ancora un girone"

Serie A
Maurizio Sarri, allenatore del Napoli (Getty)

"I risultati dell’anno scorso ci hanno dato sicurezza, ci fa piacere essere in alto. Oggi abbiamo scalato una montagna, la Samp è stata l'unica a giocare a calcio qui. Hamsik è nella storia e per me deve giocare sempre", ha dichiarato l'allenatore

Vittoria molto importante per il Napoli di Maurizio Sarri in casa contro un'ottima Sampdoria, la gara contro i blucerchiati alla fine termina 3-2 per gli azzurri che riescono così a mantenere il primo posto in classifica con i loro 45 punti. Pure restando in 10 nei minuti finali del match, i ragazzi di Sarri riescono a pareggiare prima lo svantaggio e a portarsi poi avanti con Hamsik - che a sua volta ha superato Maradona nelle reti segnate. Soddisfatto di quanto visto anche al'allenatore azzurri, che nel post gara ha parlato così ai microfoni di Sky Sport: "Abbiamo fatto 96 punti nell’anno solare 2017 in 38 partite? Purtroppo i complimenti per questi numeri sono vani. Abbiamo mischiato un girone di ritorno fantastico con un girone d’andata fantastico. Probabilmente abbiamo maggiore convinzione partendo dai risultati dell’anno scorso. Ma ci sono squadre più attrezzate di noi, forse, però ci fa piacere di essere in zone alte di classifica anche per vincere manca un girone intero".

"Hamsik deve giocare sempre"

"Oggi siamo incappati in una partita complicata, in cui c’è successo di tutto. Loro hanno grande qualità, grande livello di organizzazione e sono stati gli unici a venire al San Paolo per giocare a calcio. La Sampdoria è stata premiata dal suo tipo di atteggiamento. Quando devi fronteggiare eventi così negativi contro una squadra così complessa da affrontare, diventa una partita dispendiosa. I ragazzi hanno anche saputo gestire i momenti". In chiusura, un battuta su Hamsik: "Per me Marek deve giocare sempre, è molto importante per noi. Se lui deve giocare sempre, a me tocca togliergli spezzoni di partite appena possibile".

Le parole di Insigne

Soddisfatto per il risultato e il momento della squadra anche l'attaccante azzurro Lorenzo Insigne, che ai microfoni di Sky Sport ha parlato così nel post gara: "Sapevamo di affrontare una grande squadra, hanno un grande allenatore e giocano un grande calcio. Siamo stati bravi a rimontare due volte e a portarla a casa. Anche se manca Ghoulam, Mario Rui sta facendo molto bene. Hamsik? Sono contento di aver giocato con lui e che lui e averlo aiutato a battere questo record. Oltre ad un grande giocatore è un ragazzo fantastico, è molto umile e non si è mai lamentato, è un esempio per tutti noi. Per quanto riguarda il gol, posso dire che non l’ho colpita benissimo ma l’importante è che la palla sia entrata".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche