Serie A, Crotone: terapie per Izco e Nalini

Serie A
Il giocatore del Crotone Izco, foto Lapresse

Il Crotone è tornato ad allenarsi dopo la sconfitta subita all’Olimpico contro la Lazio, seduta di scarico per i giocatori che sono scesi in campo contro i biancocelesti mentre hanno lavorato a parte Izco e Nalini

Il day after brucia ancora di più, la pesante sconfitta subita all’Olimpico contro la Lazio non va giù al Crotone per la prestazione offerta per larghi tratti del match. Un gioco convincente che ha soddisfatto Zenga, apparso però rabbuiato per il finale di gara. Oggi la squadra è tornata in campo per prepararsi alla prossima sfida contro il Napoli, questo il report pubblicato dal sito dei rossoblu: 'Il giorno dopo la gara dell’Olimpico contro la Lazio, gli squali, come da programma, si sono ritrovati al centro sportivo per sostenere l’allenamento. Sessione mattutina, con inizio dei lavori alle 10:30. Seduta di scarico per chi ha giocato ieri contro i biancocelesti, normale sessione di lavoro per il resto del gruppo. Corsa per Simić, terapie e palestra per Izco e Nalini, Ajeti in quanto diffidato e ammonito contro la Lazio, salterà la gara contro il Napoli. Per domani, giorno del Santo Natale, mister Zenga ha concesso ai suoi ragazzi un giorno di riposo. I rossoblù si ritroveranno martedì, allo Scida, per una seduta pomeridiana con inizio alle ore 15'.

Le parole di Zenga

La sconfitta subita contro la Lazio non è andata giù a Zenga che, nel post gara, ha commentato così il pesanto ko: "Se uno legge soltanto il risultato può pensare a una gara a senso unico. Non è così. Anzi per 80 minuti siamo stati in partita. Prima del loro 3-0 abbiamo pure sfiorato con Trotta il gol dell'1-2, che avrebbe riaperto tutto, ma Strakosha è stato molto bravo. La cosa che non mi è piaciuta assolutamente è stato il tracollo finale, che ha causato questo 4-0 ingiusto e immeritato. Io preferisco sempre giocare e costruire, piuttosto che posteggiare il pullman davanti all'area di rigore. Abbiamo fatto bene per lunghi tratti del match: ripeto sono solo molto arrabbiato per il finale di gara. Chi subentra come allenatore non deve cercare il risultato a effetto ma la prestazione della squadra. E' da queste infatti che bisogna ripartire. Il lavoro è ancora lungo: servirà tempo per vedere il mio Crotone".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche