Juventus, Szczesny: "Parata su Schick? È stato demerito suo. Venire qui scelta migliore della mia carriera"

Serie A

Il portiere polacco ha trovato a Torino la sua consacrazione definitiva. "Spero di restare qui a lungo, mi piace la stabilità" racconta in esclusiva ai microfoni di Sky Sport. Su Buffon dice: "Mi aiuta tanto con la sua esperienza". Sulla sfida scudetto poi afferma: "Sarà una sfida a 4. La parata su Schick? Più demerito suo che bravura mia"

"Credo che venire alla Juventus sia stata la scelta giusta per la mia carriera. Rimpianti dell'Arsenal? Loro hanno un grande portiere come Cech, quindi siamo tutti contenti". Wojciech Szczesny è uno dei segreti dietro alla crescita dei bianconeri nelle ultime settimane e a Torino pare aver trovato la sua consacrazione definitiva: "Spero di restare a lungo qui, mi piace la stabilità nella vita e non cambiare squadra ogni 2-3 anni - racconta in esclusiva ai microfoni di Sky Sport -. Ma non voglio pensare a cosa succederà tra 10 anni, il mio obiettivo adesso è solo la partita di sabato". Il portiere è stato uno dei grandi protagonisti che ha permesso alla squadra di Allegri di mantenere la porta inviolata per 8 partite di fila. L'ultimo grande intervento l'ha compiuto nel big match di sabato scorso, neutralizzando il tiro di Schick: "Ho visto solo che aveva sbagliato il retropassaggio Benatia - spiega -. Eravamo uno contro uno, quindi ho provato a chiudere l'angolo per l'attaccante e lui mi ha tirato addosso. Credo che sia stato più lui a sbagliare che a salvare io la Juve. Ragionamento o istinto? Lui era 25 metri avanti quando ha preso la palla, in quel momento hai due-tre secondi per ragionare sulla situazione. Così sono uscito 5 metri avanti e per fortuna lui ha sbagliato. Negli spogliatoi sono rimasti tutti contenti perché il mister ci ha dato due giorni liberi. Grazie a quella parata abbiamo ottenuto due punti e due giorni liberi, quindi eravamo tutti felici. È stata una parata importante, ma non era difficile".

"Io e Buffon ci aiutiamo a vicenda"

Szczesny è maturato tanto negli ultimi mesi, merito anche di Buffon: "Lui è un grande uomo e un grande campione - dice il polacco -. Lui mi aiuta e io aiuto lui quando faccio da secondo. Facciamo un buon riscaldamento e ci prepariamo a vicenda alla partita. Gigi mi aiuta tanto con la sua esperienza. Io l'ho sempre visto come il portiere più forte del mondo, adesso l'ho conosciuto anche da uomo".

"Scudetto sarà sfida a 4. Vogliamo vincere tutto"

Il portiere classe 1990 si concentra poi sulla lotta per lo scudetto: "Secondo me è un discorso che non riguarda solo noi e il Napoli - continua -. Anche Roma e Inter stanno facendo un grande campionato. La Roma è a -6 ma ha una partita in meno, quindi sono potenzialmente 3 punti dietro a noi con la partita di ritorno ancora da giocare all'Olimpico. Credo che queste 4 squadre hanno la qualità per continuare a far bene". In chiusura non si pone limiti sui titoli da conquistare: "Campionato o Champions? La scelta è facile, vorrei vincere tutti e due - conclude Szczesny -. Sarebbe bello vincere qualcosa di importante, noi siamo la Juventus e dobbiamo vincere tutte le competizioni che giochiamo".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche