Napoli campione d'inverno, è mezzo scudetto? Sì 9 volte su 10, ma nel 2015-2016...

Serie A

Il titolo di campione d'inverno negli ultimi anni in Serie A ha spesso significato vittoria in campionato. Dalla stagione 2003-04 a quella 2016-17 solo in un caso non vinse chi aveva chiuso in vantaggio il girone d'andata, proprio il Napoli primo a gennaio ma finito dietro alla Juve a maggio

NAPOLI MEZZO SCUDETTO, UN GOL DI HAMSIK STENDE IL CROTONE

SERIE A 2015-2016, NAPOLI CAMPIONE D'INVERNO. E NEGLI ULTIMI 12 ANNI...

"Il titolo di campione d'inverno è un titolo fasullo, che non conta nulla". Maurizio Sarri ha appena battuto per 1-0 il Crotone assicurandosi di chiudere l'anno e il girone d'andata in testa al campionato, ma proprio non ce la fa a volersi accaparrare la palma virtuale di campione di metà stagione. Lui il successo, come tutti d'altronde, lo vuole intero. Rotondo, convincente, dominante. Un po' come il suo Napoli. Che, però, nonostante il Sarri pensiero, campione d'inverno lo sarà sul serio. 48 punti in classifica, una proiezione che dice 96 finali e uno storico che insiste sul numero 99, ovvero l'impressionante cifra di punti messa assieme dalla banda azzurra nell'arco del 2017. Che finirà per l'appunto con Hamsik e compagni a guardare tutti dall'altro.

Campione d'inverno, mezzo scudetto. Una considerazione che inevitabilmente si fa ogni qual volta si conclude il girone d'andata. E che tutti gli allenatori, un po' per scaramanzia un po' per realismo tendono a denigrare. Non conta nulla essere primi a gennaio, quello che conta è arrivare in testa a maggio. Verissimo. Quanto è altrettanto vero, però, che anche la statistica ha un suo valore ed è proprio attraverso la scienza dei numeri che si determinano spesso le migliori speranze. E allora ecco che a leggere meglio si capisce subito come nelle ultime dieci stagioni di Serie A, chi ha concluso in vetta il girone d’andata è anche riuscito a vincere il campionato in 9 occasioni. Ovvero sempre, tranne in una circostanza, che Sarri ricorderà benissimo. Stagione 2015-2016, Napoli campione d'inverno, Juventus campione d'Italia. Una coincidenza, che in una città abituata alla scaramanzia non vuole assolutamente essere una 'gufata' ma più che altro un avvertimento. Che l'allenatore del Napoli sa benissimo di dover raccogliere.

CAMPIONE D'INVERNO? TITOLO D'ESTATE: COSÌ NEGLI ULTIMI ANNI

Per il resto, tranne il 2015-2016, il campionato italiano ha regalato ben poche sorprese negli ultimi anni. Nel 2013-2014, la Juve sconfisse la Roma 3-0 il 5 gennaio, chiudendo il girone d’andata davanti e lanciandosi verso uno scudetto conquistato poi a quota 102 punti. Nel 2009-2010, l’anno del Triplete, l’Inter prima di vincere il campionato aveva finito in testa anche in inverno. Bottino dei nerazzurri al giro di boa: 45 punti e +8 sul Milan. Nel 2003-2004 era stato il Milan invece campione d’inverno (insieme alla Roma), grazie alla vittoria in trasferta sul Brescia con rete di Pancaro. I rossoneri avrebbero poi vinto il titolo con 82 punti, +11 sulla Roma. Insomma, negli ultimi 14 anni solo una volta il trend del girone d'andata non è stato confermato a fine stagione: protagoniste in quell'occasione il Napoli e la Juventus, rispettivamente ricordi negativi e positivi.

NAPOLI MEZZO SCUDETTO: UN 2017 DA RECORD

I complimenti alla squadra di Sarri si sono sprecati nell'ultimo anno. La formazione azzurra veniva criticata per i troppi punti persi al di fuori degli scontri diretti, per le vittorie che venivano a mancare quando il gioco non girava al massimo. In questo 2017-2018 il Napoli sembra aver messo in ordine anche questo aspetto, con tanti successi arrivati soffrendo, in maniera "sporca". Oltre la qualità del calcio, oltre lo spettacolo (che non sempre c'è stato in questa stagione), ci sono i numeri da far parlare. Il Napoli nell'anno solare ha ottenuto 99 punti: 31 vittorie, 6 pareggi e 2 sconfitte. In ogni caso, un bottino maggiore della Juventus, che però ha vinto il titolo di campione d'Italia nel 2016-2017. Le statistiche offensive e difensive sono tra le migliori d'Europa: 96 gol fatti e 30 subiti. Non è tutto, forse il dato che più impressiona è l'imbattibilità in trasferta: non una sconfitta esterna in Serie A in tutto il 2017, i risultati utili consecutivi sono 23. Chi era stato a battere la squadra di Sarri lontano dal San Paolo l'ultima volta? La Juventus, nell'ottobre 2016.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche