Serie A, Verona-Juventus. Pecchia: "Gara coraggiosa, orgoglioso della mia squadra"

Serie A
Pecchia, Hellas Verona (Getty)

L'allenatore della formazione gialloblù dopo la sconfitta con la Juventus: "Ho visto una squadra viva nonostante le difficoltà, sono orgoglioso dei miei ragazzi. Lotta scudetto tra i bianconeri e il Napoli? Sarà un campionato apertissimo"

LE PAGELLE

L'illusione per il pareggio momentaneo firmato da Caceres, poi l'uragano Dybala a spazzare via le speranze del Verona. Una sconfitta, quella contro la Juventus, che Fabio Pecchia commenta così nel post gara del Bentegodi: "Nonostante le difficoltà ho visto una squadra viva, che gioca e che penso lotterà fino alla fine per l'obiettivo. Ad eccezione di Udine, la squadra è sempre stata in gara, ora dobbiamo fare punti. Abbiamo giocato tante gare così, partendo bassi, spesso siamo ripartiti e non abbiamo sfruttato il contropiede contro una squadra forte che ha tenuto il campo. Napoli o Juventus? Il campionato è apertissimo, sarà una sfida fino alla fine. Anche Inter e Roma sono in grado di competere per il titolo. Sono orgoglioso della mia squadra perchè abbiamo affrontato la gara con coraggio nonostante l'avversario. Nel momento in cui si poteva pensare che potessimo fare qualcosa in più è venuta fuori la qualità della Juventus".  

"Sono orgoglioso della mia squadra"

Pecchia poi prosegue nella sua analisi: "Dovevamo essere più concreti in certe situazioni perchè potevamo fare male a una grande squadra che ha affrontato questa sfida con il piglio di un piccola squadra, nonostante i campioni che ha. Ripeto, sono orgoglioso della mia squadra perchè abbiamo affrontato la gara con coraggio nonostante l'avversario. VAR? Per me è promosso. C’è stato qualche episodio non chiaro che noi abbiamo anche subito, ma credo che se si continua a lavorare così si possa solo migliorare. Anche i giocatori vivono la partita con maggiore serenità. Mercato? Oggi a noi mancava Cerci, un giocatore determinante per noi. Quando vengono meno certi giocatori si sente contro una squadra forte come la Juve. Intanto vogliamo recuperare lui, poi vediamo cosa succede". Pensiero finale dedicato a Caceres: "E' un giocatore che ha qualità ed esperienza e riesce sempre a trovare il varco giusto. E' importante per noi, ci sta dando una grande mano, peccato che alla fine ha avuto un problema fisico e ho dovuto toglierlo. A gennaio andrà alla Lazio? Non lo so, ora avremo la gara col Napoli poi vedremo", ha concluso Pecchia.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche