Esclusiva Manolas: "Chi non ha la mentalità vincente, non può giocare per la Roma. Nainggolan? Si è scusato"

Serie A

Intervistato in esclusiva da Sky Sport, il difensore della Roma ha parlato del caso Nainggolan e del confronto con Monchi, sottolineando come non ci sia spazio in giallorosso per coloro che non hanno la mentalità da vincenti

SERIE A, LE PROBABILI FORMAZIONI

Il confronto con Monchi, il caso Nainggolan e il retroscena sul no allo Zenit nella scorsa finestra di mercato. Sono questi e altri i temi affrontati da Manolas nel corso della lunga intervista rilasciata in esclusiva ai microfoni di Sky Sport. Argomento principale la mentalità vincente, quella che ogni calciatore deve avere per poter indossare la maglia della Roma: "Sono d’accordo con le parole di Monchi, dobbiamo avere tutti una mentalità vincente perché a Roma bisogna giocare sempre per vincere. Chi non possiede questa mentalità non può giocare qui. Personalmente sto provando a mettercela tutta per aiutare la squadra, do il massimo per vincere tutte le partite, ma purtroppo non va sempre come vogliamo. Il mio compito è sempre dare il massimo per vincere qualcosa.

Sfortuna, ma non solo

Manolas poi commenta la flessione delle ultime gare, dovuta alla sfortuna ma non solo: La flessione? Posso dire che con Genoa e Chievo non abbiamo vinto per sfortuna ma non voglio cercare alibi. Contro il Torino abbiamo dato il massimo ma abbiamo preso due gol evitabili. Con la Juve nel primo tempo non eravamo quelli che dovevamo essere, ma nel secondo meritavamo di più. Contro il Sassuolo vincevamo 1-0, potevamo chiuderla ma non ce l’abbiamo fatta. Sono fiducioso che possiamo riprendere in mano la situazione perché siamo una squadra forte".

Dzeko e Schick torneranno a far gol

Per quanto riguarda Dzeko e Schick, Manolas è sicuro: "Non hanno problemi, sono due campioni e sono convinto che i gol arriveranno. Loro lavorano al massimo, così come noi in fase difensiva. Sono sicuro che si sbloccheranno presto, per quanto riguarda la difesa invece spero di continuare prendere pochi gol".

Caso Nainggolan

Sul caso Nainggolan, invece, Manolas non si è nascosto: "Radja sa che ha sbagliato, si è scusato. Lui però è un campione e noi abbiamo bisogno di lui. Sono sicuro che ha già messo alle spalle l'accaduto, concentrandosi solo sul prossimo impegno".

Il no allo Zenit

Infine, Manolas ha rivelato un piccolo retroscena sul suo no allo Zenit: "C’era l'offerta, eravamo vicini ma alla fine ho deciso di rimanere qua e sono contento. Ho rinnovato e prometto che darò sempre il massimo per questa squadra perché voglio provare a vincere con la maglia della Roma".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.