Cagliari-Juventus, Lopez: "Allegri un modello, studiarlo un piacere. Contro i bianconeri servirà il 110%"

Serie A
diego_lopez_cagliari_getty

Le parole dell’allenatore rossoblu in vista della sfida contro la Juventus: "Servirà coraggio e aggressività, sappiamo che come squadra possiamo dire la nostra. In porta gioca Rafael, Barella e Dessena sono disponibili. Allegri? Un punto di riferimento, studiarlo è un piacere"

SERIE A - LE PROBABILI FORMAZIONI DELLA 20^ GIORNATA

Morale alle stelle dopo la bella vittoria esterna dell’ultimo turno di campionato contro l’Atalanta, il Cagliari adesso vuole regalarsi un acuto per chiudere al meglio la prima parte di stagione e arrivare alla sosta con un margine confortante sulla zona retrocessione. Impegno sulla carta proibitivo per la squadra rossoblu, che alla Sardegna Arena ospiterà la Juventus guidata da Massimiliano Allegri, ex di turno. Sfida in cui servirà dare il massimo, come confermato da Diego Lopez in conferenza stampa: "Affronteremo una grande squadra, ma dovremo farlo con tanto coraggio e con la consapevolezza che, come squadra, possiamo dire la nostra. Non dovremo assolutamente affrontare la gara individualmente – ha avvisato l’allenatore del Cagliari -, ma dovremo giocare di squadra e fare ancora meglio di quanto dimostrato nelle ultime uscite. Appena regali anche un minimo spiraglio, la Juventus ti punisce. Per questo motivo sarà necessario dare il 110% dall’inizio alla fine. Servirà un atteggiamento determinato. E dovremo anche guardare la porta avversaria. Cercheremo di non farli ragionare, faremo una gara difensiva, ma appena possibile vedremo di proporci. Non dimentichiamo che siamo il Cagliari, non il Barcellona, che può e deve andare sempre a giocare a viso aperto. In questo momento il morale è ottimo, siamo reduci dalla vittoria di Bergamo contro l’Atalanta, gara in cui la fase di non possesso è stata peggiore rispetto alla sconfitta di Roma, mentre quella offensiva è stata finalmente migliore".

Allegri punto di riferimento. Barella e Dessena ci sono, gioca Rafael

Contro i bianconeri per Lopez l’occasione di incontrare nuovamente Massimiliano Allegri, definito dall’allenatore uruguaiano un modello da seguire. "Con Allegri abbiamo parlato molto, di tanti argomenti di calcio e non. Così come ho parlato con lui – ha proseguito Lopez -, lo stesso ho fatto anche con altri allenatori. Io penso che è molto importante guardare le partite, informarsi e studiare. E credo che Allegri sia un punto di riferimento per tanti di noi, studiarlo è un piacere. Cosa vorrei rubargli? Da lui prenderei la serenità, che non è poco". E in chiusura qualche indicazione sulla formazione, Lopez recupera Barella e Dessena, mentre a difendere i pali rossoblu sarà ancora Rafael. "Sia Barella che Dessena si sono allenati regolarmente con il gruppo e sono convocati. Chi gioca in porta? Il titolare è Cragno, però quando non è al top gioca Rafael. Così anche contro la Juve toccherà a Rafael – ha concluso l’allenatore del Cagliari -, perchè Cragno ha ancora il problema di calciare. Il mercato? Non ci penso e non parlo di giocatori che non sono miei".

I convocati

Al termine della conferenza stampa Diego Lopez ha diramato una lista di 22 calciatori convocati. Questo l’elenco completo: Rafael, van der Wiel, Andreolli, Dessena, Cossu, Cigarini, Giannetti, Romagna, Faragò, Farias, Barella, Pisacane, Padoin, Ionita, Ceppitelli, Capuano, Sau, Crosta, Deiola, Cragno , Pavoletti, Melchiorri.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport