Sassuolo, Iachini: "Meritavamo qualcosa di più. Berardi sta crescendo"

Serie A
Giuseppe Iachini, allenatore del Sassuolo (getty)

L'allenatore neroverde dopo l'1-1 col Torino: "Credo che siano stati due punti persi, dopo il gol di Obi abbiamo fatto molto meglio noi. E sul gol il fuorigioco era attivo". Politano in panchina: "Influenza in settimana, il mercato non c'entra"

SERIE A, RISULTATI E CLASSIFICA AGGIORNATA

Il 2018 del Sassuolo ricomincia con un pareggio incoraggiante: finisce 1-1 contro il Torino la prima sfida del nuovo anno al Mapei Stadium. Neroverdi sotto nel risultato ma capaci nel secondo tempo di recuperare grazie al gol di Domenico Berardi. Giuseppe Iachini soddisfatto a metà a fine partita: “Con tutto il rispetto per il Torino - ha ammesso nel post - credo che per quanto abbiamo creato sia nel primo che nel secondo tempo, siano due punti persi, credo che la squadra meritasse i tre punti”. Emiliano più positivi dei granata dopo il vantaggio firmato da Obi: “Non mi piace far polemica e parlare di arbitri, ma credo si debba prestare attenzione al regolamento, Acerbi in spaccata cerca di togliere palla a Burdisso che è in fuorigioco, quello per me è fuorigioco attivo. Ma io faccio un altro mestiere, magari sbaglio io”. Cambio di rotta soprattutto nell’intervallo: “Nello spogliatoio un po' la vena s'è gonfiata - ha continuato Iachini - perchè nel primo tempo ho visto che la squadra cercava di fare e ha fatto, ma nel momento di concretizzare non c’è stata né la cattiveria né la precisione necessarie per vincere. Ho chiesto ai ragazzi di giocare con più qualità, di verticalizzare ancora di più e alzare i ritmi. La squadra l'ha fatto, è arrivato il pareggio e abbiamo avuto anche l'opportunità di fare il secondo gol. Peccato perchè tra Genova e oggi potevamo fare qualche punto in più”.

"Politano out per influenza. Berardi sta crescendo"

Iachini ha poi commentato la scelta di far partire Politano - corteggiato dal Napoli - dalla panchina: “L'ho fatto perchè negli ultimi giorni non si è allenato bene per l'influenza, infatti anche quando è entrato non ha fatto tantissimo: le voci di mercato di non c’entrano”. Incisivo, invece, Matri da subentrato, come fatto più volte recentemente: “Matri è entrato bene anche a Genova, lo ha fatto anche oggi, chi entra spesso è più importante di chi gioca dall'inizio, non esistono solo undici titolari, si fa spesso trovare pronto all’appuntamento”. Sul gol di Berardi, invece, arrivato dopo un periodo di grande crisi: “Io l'avevo detto che ci stavo lavorando sopra, credo nel lavoro sul campo per crescere sia a livello fisico che nella conoscenza dei movimenti d'attacco. Sta crescendo e può migliorare ancora per darci tanto, da allenatore devo continuare a battere il ferro”. Una battuta finale sulla crescita generale della squadra dal suo arrivo in poi: “Lavoriamo sia sotto l'aspetto fisico, che sotto quello mentale e tattico, ora stiamo concedendo poco in fase difensiva, i movimenti offensivi li stiamo facendo bene, ma nell'ultimo passaggio bisogna essere più bravi, a volte arriviamo con due giocatori smarcati e invece facciamo la scelta sbagliata”, ha concluso Iachini.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.