Napoli, Mertens: gol sicuro con il Bologna. Sono 9, è il suo bersaglio preferito in Serie A

Serie A

L'attaccante belga ritrova il gol in campionato anche al San Paolo e non poteva farlo che contro i rossoblu. Gli azzurri operano il controsorpasso sulla Juventus: "Giocare prima o dopo di loro non cambia tanto, faremo di tutto per arrivare fino in fondo"

POST PARTITA - MERTENS: "JUVE, NESSUNA PRESSIONE"

SARRI - DONADONI - PAGELLE - HIGHLIGHTS

Dries Mertens è ufficialmente tornato. Anche al San Paolo, dove un suo gol (in campionato) mancava da fine ottobre, dalla partita vinta contro il Sassuolo. In due settimane, invece, riecco il solito Dries: gol decisivo a Bergamo per sfatare il tabù Atalanta e doppietta che ribalta il Bologna. E il ritorno al gol in casa non poteva che coincidere con la sfida alla squadra di Donadoni. Il Bologna è infatti la vittima preferita dell'attaccante belga, da quando gioca in Italia: con la doppietta di oggi sono 9 i gol realizzati ai rossoblu. Si comincia nella stagione 2015/2016, con una tripletta al San Paolo: il Napoli vince 6-0 e Mertens è il mattatore della serata. Segna praticamente in tutti i modi: destro, sinistro, dalla distanza. Si ripete poi nella stagione successiva: altro giro, altra tripletta. Questa volta al Dall'Ara,nel roboante 1-7 che la squadra di Sarri rifila a quella di Donadoni. Anche questa tripletta è un campionario delle doti di Mertens, che segna anche su punizione. Il resto è storia recente, in questa stagione Mertens sigla il 2-0 al Dall'Ara (la partita si concluderà poi sul 3-0) e completa la rimonta nel match di oggi. Prima un rigore che scaccia la paura, poi la perla a giro. Per sua sfortuna, le sfide al Bologna sono finite.

"Non è cambiato nulla: prima facevo l'ultimo passaggio, ora di nuovo i gol"

Il Napoli si riporta così a +1 sulla Juventus, dopo che i bianconeri avevano tentato il sorpasso battendo 2-0 il Chievo nell'anticipo. Sarri centra la sua sesta vittoria consecutiva in campionato e tocca quota 57. Numeri, quelli del Napoli e della Juve, da capogiro, per quella che si preannuncia un'esaltante lotta scudetto. Con Mertens che è tornato a dare battaglia: "Non è cambiato nulla - sottolinea però il belga a Sky Sport - prima facevo l’ultimo passaggio e adesso faccio io i gol. Il nostro gioco è fare andare la palla veloce e oggi c’ero io alla fine. Scudetto? Stiamo facendo di tutto per provare ad arrivare fino alla fine, poi vedremo cosa succederà". A lottare dall'altra parte ci sarà la Juventus, ma Mertens vuole pensare solo alla sua squadra: "Giocare prima o dopo di loro per me non cambia tanto.Oggi secondo me nessuno in squadra aveva questo in testa".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.