Genoa, impresa all'Olimpico. Ballardini: "Complimenti a tutti. Pandev? È straordinario"

Serie A
Davide Ballardini, allenatore del Genoa (getty)

L'allenatore rossoblu dopo la vittoria esterna contro la Lazio: "Siamo stati sempre squadra, abbiamo battuto una big del campionato. La nostra forza è l'equilibrio. Pandev? Un esempio per tutti"

SERIE A, RISULTATI E CLASSIFICA AGGIORNATA

Impresa Genoa: 2-1 rifilato alla Lazio all'Olimpico. La squadra rossoblu esce vincente dalla sfida di Roma grazie a un gol allo scadere di Laxalt, che permette ai suoi di avanzare in classifica e lasciare le zone caldissime della classifica di Serie A. Una risalita merito anche di Davide Ballardini, che così ha analizzato la gara dopo il 90': "Siamo sempre stati squadra nelle due fasi di gioco - ha detto - Complimenti ai miei ragazzi che sono stati davvero bravi tutte, sia nella fase difensiva che anche nel gioco. Per me nel primo tempo potevamo essere più bravi, ma consideriamo il fatto che di fronte avevamo una squadra che è un'eccellenza". Se è la gara della svolta: "Non è la partita della svolta perchè il nostro campionato è tremendo. È una partita giocata molto bene, e domenica sarà un'altra partita. È bene essere felici ma da domani dobbiamo cancellare tutto, perchè sappiamo che le difficoltà sono quelle che vai ad affrontare e non quelle che hai affrontato. I gol? Noi abbiamo diversi giocatori che possono occupare l'area avversaria e oggi l'abbiamo fatto con più continuità".

"Dobbiamo ancora crescere. Pandev un esempio"

Un Genoa più spregiudicato del solito: "È anche vero che la nostra forza è la compattezza e l'equilibrio - ha continuato Ballardini - Bisogna valutare questo oltre che la bravura nelle due fasi di gioco. Nel secondo tempo, quando ho visto che eravamo quasi passivi, abbiamo messo un attaccante in più e abbiamo mantenuto la compattezza diventando più pericolosi". Ora bisogna migliorare in casa: "Non è un obiettivo secondario. La prestazione nelle due fasi di gioco va migliorata molto. Bisogna che noi siamo più pericolosi con la squadra ma non cambia nulla. Basta una partita fatta male che cambiano tante cose. Avanti così con questo atteggiamento, con questa voglia di darsi da fare per il compagno e voglia di far bene nelle due fasi di gioco con tanta pericolosità e veemenza con più giocatori". Una battuta finale su Pandev: "Per noi Pandev è un giocatore straordinario che quando ha la palla sa sempre quello che deve fare. E' un esempio di come un giocatore così bravo ti fa capire che è anche il primo a darti una mano", ha concluso.  

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.