Bologna, Romagnoli: "Per me è una grandissima occasione, voglio convincere il club a riscattarmi"

Serie A
romagnoli_bologna_twitter

Giornata di presentazione per il difensore, arrivato in rossoblu dall’Empoli nelle ultime ore della sessione invernale di calciomercato nell’ambito di uno scambio con Maietta: "Voglio sfruttare al massimo quest’occasione – ha detto in conferenza stampa -, contento di ritrovare Verdi"

INTER-BOLOGNA, LE PROBABILI FORMAZIONI

Una nuova avventura al via, Simone Romagnoli è pronto a dare tutto per il Bologna. Arrivato alla corte di Roberto Donadoni dall’Empoli nell’ambito di uno scambio con Domenico Maietta proprio nelle ultime ore della sessione invernale di calciomercato, il difensore classe ’90 si è presentato quest’oggi in conferenza stampa come nuovo giocatore rossoblu. "Sono felice di essere qui, Bologna rappresenta per me una grandissima occasione e la voglio sfruttare al massimo. Questo è un grande passo per la mia carriera – ha detto Romagnoli -, adesso voglio pensare soltanto ad aiutare il bene della squadra: farò di tutto per convincere il club a riscattarmi. Le mie condizioni? Ultimamente ho avuto un piccolo risentimento, ma sto bene e sono già in fase di recupero. Sono pronto a mettermi a disposizione dell’allenatore e sono anche disponibile per giocare in una eventuale difesa a tre”. Dopo l’avventura condivisa al Carpi, Romagnoli ritrova a Bologna Simone Verdi: "Sono contento di essere di nuovo un suo compagno, giocherò con lui per la terza volta in carriera. L’ho sentito il 31 gennaio – ha raccontato l’ex Empoli – e mi ha parlato molto bene di tutto l’ambiente. Sono sicuro che mi darà una grossa mano ad ambientarmi, anche se ho già potuto capire che i ragazzi che ci sono qui sono tutti molto disponibili: questo è un contesto in cui c’è tutto per fare bene". 

Di Vaio: "Con l’Inter in cerca del riscatto"

Insieme a Romagnoli è intervenuto in conferenza stampa anche il club manager del Bologna, Marco Di Vaio, che prima di parlare del momento della squadra di Donadoni – reduce dalla sconfitta interna con la Fiorentina e attesa dalla sfida di San Siro contro l’Inter – ha parlato dei motivi che hanno spinto la società rossoblu a prendere il difensore. "Romagnoli è un giocatore che avevamo già seguito nell’anno del nostro ritorno in Serie A – ha spiegato Di Vaio -, adesso è qui. L’idea di prenderlo è nata soltanto nelle ultime ore perché non sapevamo che Maietta volesse andare ad Empoli, tant’è che il giocatore si è allenato in Toscana il 31 gennaio. Il nostro momento? Nella gara di domenica ci aspettiamo una presa di coscienza da parte della squadra, vogliamo riscattarci. Sarà una gara senza dubbio complicata, considerando che anche l’Inter affronta un momento difficile. Ma noi pensiamo soltanto al Bologna. Ricordiamoci che a Napoli abbiamo giocato bene, lo stesso abbiamo fatto all’andata proprio contro l’Inter. Dobbiamo essere consapevoli della nostra forza e raccogliere i frutti del lavoro quotidiano: non riusciamo ancora a fare il salto di qualità, ma siamo sulla strada giusta".