user
14 febbraio 2018

Perin a L'Originale: "Sogno la Champions, Buffon fa bene a continuare. Donnarumma? Nessun dualismo"

print-icon

Mattia Perin è stato ospite della puntata de 'L'Originale, parlando non solo del momento che sta vivendo con il Genoa ma anche dei suoi obiettivi, uno tra tutti quello di giocare la Champions League

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

Il sogno Champions League, l’obiettivo Nazionale e una maturità raggiunta grazie agli errori commessi e agli infortuni subiti. Mattia Perin è un giocatore che sa quello che vuole, sacrificandosi per il bene del Genoa e dei suoi compagni. I momenti bui sono adesso alle spalle, il portiere rossoblu ha intenzione di riprendersi il tempo perduto realizzando i sogni di una vita. Uno di questi è quello di diventare il portiere della Nazionale, anche se Buffon non ha ancora deciso di smettere: "Uno con la classe di Gigi decide lui quando smettere e dire addio alla Nazionale" le parole di Perin a 'L’Originale' di Sky Sport. "Finché giocherà e sarà competitivo con la Juve, è giusto che continui con la Nazionale perché per tutti noi è un punto di riferimento, non solo per i portieri. Di Biagio non mi faceva giocare in Under 20 e Under 21 perché caratterialmente ero troppo estroverso, la maggior parte delle colpe erano mie. Ero difficile da gestire ma adesso ho raggiunto un certo equilibrio, ho capito dove sbagliavo e oggi ho aggiustato il mio caratterino".

Numeri 1 a confronto, Marchegiani intervista Perin

"Mi sento più maturo"

Gli errori commessi in passato hanno aiutato Perin a maturare, a sottolinearlo è lo stesso portiere rossoblu: "Dal punto di vista tecnico, la prima stagione quando tornai qui e quella seguente credo che siano sul livello  di questa qui. Le parate di quest'anno però sono più pesanti. Mi sento più maturo, mi sento più uomo. Ero un ragazzino burlone che non aveva raggiunto il suo equilibrio ed ora spero di tenerlo sempre dopo averlo raggiunto. Ci sono dei giorni che vorrei spaccare il mondo ed altri in cui dico 'Meglio che non mi tirino, speriamo finisca 0-0'. Ma se sei troppo rilassato sbagli, lo stesso se sei troppo teso. Ecco, cerco sempre l'equilibrio, la concentrazione giusta per rimanere nel focus".

Dualismo con Donnarumma

Donnarumma ma non solo, secondo Perin non sarà solo il portiere del Milan a giocarsi con lui il posto in azzurro: "Non saremo solo io e lui, la scuola portieri italiani soprattutto negli ultimi tempi sta sfornando tanti giovani talenti che si stanno esprimendo bene in serie A. Ci sarà una bella competizione che farà migliorare tutti noi. In cosa sono migliore io non sta a me dirlo, non mi va nemmeno di farlo. Il portiere del Genoa potrà essere il portiere della Nazionale? Non sta a me decidere anche questo, spero un giorno di realizzare il mio sogno e giocare la Champions League, perché questo è un obiettivo che ho fin da piccolo. Per essere il portiere dell'Italia devi giocare in squadre ultra competitive, ma adesso non ci sto pensando tanto".

Serie A 2017-2018 tutti i video

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI
I più visti di oggi