Lazio, Inzaghi: "Noi in corsa per ogni obiettivo. Felipe? Tutto chiarito"

Serie A

A tutto Inzaghino: "Hellas squadra organizzata. Noi in crisi? Sono fiducioso, ne usciremo. E insieme a Juve e Milan siamo gli unici ancora in corsa su tutto. Con Felipe abbiamo chiarito. Altri mugugni non ci sono stati..."

SERIE A, LE PROBABILI FORMAZIONI

Quattro sconfitte di fila tra campionato e coppe, la Lazio vuole rialzarsi. E' un imperativo di casa biancoceleste, ormai proiettata verso l'obiettivo Champions League. Dopo la sconfitta dell'Inter Inzaghi predica calma ma vuole i tre punti. Obiettivo riscatto. Prima la Steaua e adesso l'Hellas Verona, la Lazio serra le fila. Queste le parole di Simone Inzaghi. 

"Noi ancora in corsa per tutti gli obiettivi"

Così Inzaghi in sala stampa: "Abbiamo capito che in tutte le partite dobbiamo dare il 120%, forse eravamo abituati in un determinato modo, gli avversari sono stimolati a giocare contro una Lazio così. Sono molto fiducioso, ho visto la squadra anche a Bucarest fare tutto quello che avevo chiesto. A volte senza i risultati non c'è la tranquillità per fare l'ultima giocata giusta. Tutti passano momento così, forse meglio averlo passato ora che tra due mesi". Determinazione: "Siamo ancora in corsa per tutti gli obiettivi, dobbiamo tornare a vincere". 

"Con Felipe Anderson c'è stato un chiarimento"

Nessuna mancanza di umiltà: "Non penso, abbiamo fatto qualcosa di straordinario, ci si aspetta sempre di vincere non dando il 120%. Siamo gli unici ad aver vinto già un titolo, per tornare a vincere dobbiamo tornare a dare il 120%, lo ripeto. Ho visto la squadra concentrata". L'Inter ha perso, Inzaghi vuole i tre punti: "E' un'occasione unica, insieme alla Juve e al Milan siamo gli unici ancora in corsa su tutti i fronti. Possiamo toglierci altre soddisfazioni, ma da domani dobbiamo tornare a dare di più, compreso io". Su Felipe Anderson e la pace ritrovata: "C'è stato un chiarimento, contro la Steaua è entrato bene. L'ho visto molto motivato. Mugugni non ce ne sono stati riguardo ad altri calciatori, semmai sono stati scritti". Nessun cambio modulo: "E' una delle mie certezze, non lo cambio". 

"Limitiamo i gol subiti"

Stiamo commettendo qualche errore di troppo. Eravamo il migliore attacco, poi la Juve ci ha superato. Giochiamo un calcio d'attacco, dovremo cercare di limitare i gol subiti. In un momento in cui va tutto storto non bisogna parlare di un reparto o dell'altro. Cercheremo di tornare quelli di un mese fa". Lucas Leiva non ci sarà: "Ho provato Parolo lì, ma so di avere anche Murgia per sostituire Leiva. Questa squalifica gli farà bene anche se il suo rendimento è stato sempre altissimo, probabilmente l'avrei fatto rifiatare anche senza squalifica". 

I più letti