Morte Davide Astori, oggi l'autopsia. Giovedì i funerali

Serie A

Il calciatore della Fiorentina e della Nazionale è morto a Udine mentre si trovava in ritiro con la squadra. La Procura: "Arresto cardiocircolatorio per cause naturali". Oggi l'autopsia, aperta indagine per omicidio colposo. A Coverciano e in via Allegri bandiere a mezz'asta. In Lega Calcio si è deciso quando recuperare le partite rinviate: il 3-4 aprile, tranne il derby di Milano, posticipato a data da destinarsi. Pinilla, gol e dedica in lacrime all'ex compagno. Ciao Capitano, speciale Davide Astori: l'ultimo saluto in diretta giovedì 8 marzo dalle 9:30 su Sky Sport 24 e in streaming su Skysport.it

PINILLA, GOL E DEDICA IN LACRIME AD ASTORI

SAPONARA, LETTERA COMMOVENTE PER ASTORI

TRAGEDIA ASTORI, IL PROFILO DEL GIOCATORE

21.16 - La Fiorentina chiede silenzio e rispetto: il comunicato

"La Fiorentina, ancora sotto choc per il drammatico momento, chiede silenzio e rispetto, da parte di tutti". Questo il comunicato della società attraverso il sito ufficiale.

21.00 - Lutto cittadino a Firenze

Il Comune di Firenze ha proclamato il lutto cittadino in occasione dei funerali di Davide Astori. "La morte del giocatore" - ha dichiarato il sindaco Dario Nardella - "ha sconvolto il mondo del calcio e addolorato tutta Firenze. Il suo ruolo di capitano, il profondo legame che ha saputo costruire non solo con i tifosi ma con l'intera comunità grazie anche alle indubbie qualità umane e ai valori civici, la condotta esemplare di professionista attaccato ai più autentici valori della maglia viola, della Nazionale e del mondo dello sport in generale e, non ultima, la giovane età nella quale è stato colto da una morte tragica e improvvisa, sono alla base del sentimento collettivo di cordoglio di tutta Firenze". Per questo Nardella, "certo di interpretare questo sentimento genuino e profondo", ha proclamato il lutto cittadino. Il Comune inoltre "è pronto a promuovere o a sostenere, in accordo con la famiglia e la Fiorentina, ogni altra forma di ricordo di Davide''.

19.40 - Le date del recupero della 27^giornata di serie A

Giovanni Malagò, commissario straordinario della Lega Serie A, al termine dell'assemblea con i presidenti ha annunciato quando saranno recuperate le partite della 27^ giornata di serie A: "Il 3 e il 4 aprile sono i giorni scelti per i recuperi. La data del derby di Milano, invece, è ancora da definire".

18.10 - Clerici a Sky Sport: "La prevenzione è accurata, ma a volte non basta"

Il medico sportivo e responsabile sanitario del Varese Calcio Giulio Clerici - ospite a Sky Sport 24 - ha spiegato che la prevenzione, per quanto accurata sia, non sempre può evitare alcune tragedie. "C'è una prevenzione ed è efficace, ma non sempre riesce a raggiungere il 100%. C'è una piccola percentuale di casi che non riusciamo a riconoscere con anticipo. Molte patologie che portano alla morte improvvisa sono evolutive e silenti".

17.50 - Matuidi: "Giocheremo in suo onore"

"Innanzitutto faccio le mie condoglianze alla famiglia di Davide Astori. Io non lo conoscevo ma molti miei compagni sì, e sono addolorati". Sono le parole del centrocampista della Juventus Blaise Matuidi. "Ho avuto modo di capire che non perdiamo solo un grande calciatore, ma anche una grande persona, un fratello. Non è mai facile tornare in campo dopo una tragedia simile, ma il calcio cerca di andare avanti, anche in suo onore".

17.00 - L'Udinese torna ad allenarsi a porte chiuse

L'Udinese è tornata ad allenarsi questo pomeriggio, con una seduta a porte chiuse, dopo la tragedia di Davide Astori. La sessione di allenamento della squadra friulana si è svolta lontano da occhi indiscreti. Lo ha reso noto la società.

16.20 - Uefa: anche sui campi di Champions ed Europa League si ricorda Astori

Per onorare la memoria di Davide Astori, l'Uefa ha disposto un minuto di silenzio prima di ogni gara di Champions League ed Europa League in programma questa settimana. Lo annuncia la Federcalcio europea sul suo sito.

15.00 - Il Procuratore Capo di Udine

La procura di Udine disporrà martedì gli esami autoptici sul corpo di Davide Astori. Lo ha annunciato il procuratore capo di Udine, Antonio De Nicolo. L'autopsia dovrà accertare eventuali reati come ad esempio "se qualcuno gli abbia dato qualcosa", ipotesi, che al momento, "è puramente astratta". Il procuratore ha poi precisato che Astori "era già morto da alcune ore quando e' intervenuto il medico legale". L'incarico sarà conferito alle ore 10 all'anatomopatologo Carlo Moreschi e al professore dell'Università di Padova Gaetano Thiene, direttore del Centro di patologia vascolare, con specifica competenza in materia. L'autopsia sarà svolta subito dopo. Ai due esperti la Procura conferirà "un quesito il più ampio possibile - ha spiegato il Procuratore capo - poi decideranno loro in concreto quali esami svolgere". Il conferimento dell'incarico sarà inoltre notificato in giornata ai familiari che potranno decidere se nominare un proprio consulente di parte. Al termine degli esami autoptici la Procura firmerà il nulla osta per la restituzione della salma ai familiari "già martedì pomeriggio o al più tardi mercoledì mattina". 

14.20 - Giovedì i funerali

La famiglia di Astori e la Fiorentina rendono noto che la camera ardente verrà allestita mercoledì a Coverciano. Il giorno dopo si svolgeranno i funerali nella Basilica di Santa Croce a Firenze (ore 10).

13.53 - Fiorentina martedì in campo

Giorno di lutto e di dolore anche oggi per la Fiorentina, ma da martedì pomeriggio Stefano Pioli e la squadra torneranno in campo per riprendere la preparazione. I tifosi continuano intanto ad omaggiare Astori con un'incessante processione davanti allo stadio Franchi, dove sono state depositate migliaia di sciarpe, bandiere, striscioni, cuori viola, mazzi di fiori, messaggi.

12.58 - Procuratore: "Aperta indagine omicidio colposo"

Per la morte di Davide Astori "è stata aperta un'indagine per omicidio colposo a carico di ignoti". Lo ha detto il procuratore capo di Udine, Antonio De Nicolo. L'apertura del fascicolo è un atto d'ufficio. Massima collaborazione della Fiorentina che invierà tutta la documentazione clinica.

12.50 - Martedì l'autopsia

Verrà effettuata martedì e non oggi l'esame autoptico. Lo ha deciso il Procuratore capo di Udine, De Nicolo.

12:15 - Perin: "Una botta che ti spezza le gambe"

Mattia Perin, scoppiato in lacrime ieri durante il riscaldamento di Genoa-Cagliari al momento della notizia della scomparsa di Astori, ricorda così l'amico Davide: "Non riesco a credere che sia vero, non me ne capacito! È una di quelle botte che ti spezza le gambe – ha scritto su Instagram – ti spacca il cuore, abbiamo passato tanti momenti fantastici insieme, in campo sei stato un avversario umile e leale e soprattutto forte sempre ultimo a mollare, sempre il primo a dare una parola di conforto. Altri momenti più che fantastici li abbiamo passati a Coverciano soprattutto durante i pranzi e le cene in quello spicchio di tavolo, dove ci facevamo una marea di risate!".

11:39 - Paulo Sousa: "Astori è parte della mia vita"

Paulo Sousa ricorda così Davide Astori sulla propria pagina Facebook: "Non ci sono parole, solo un grandissimo dolore. Abbiamo trascorso due anni importanti dove siamo cresciuti insieme sul piano professionale e umano. Grazie Davide per essere parte della mia vita. Alla famiglia, in particolare a Francesca e Vittoria, ai suoi genitori, al fratello e a tutta la famiglia Viola il mio profondo affetto".

11:20 - Pinilla, gol e dedica in lacrime ad Astori

Mauricio Pinilla, ex compagno di Davide Astori al Cagliari (oggi attaccante dell'Universidad de Chile), ha pianto dopo aver segnato la rete del momentaneo 1-0 nella vittoria contro l'Antofagasta. Pinilla ha dedicato il gol all'amico, non riuscendo a trattenere le lacrime.

11:10 - A Coverciano bandiere a mezz'asta

A Coverciano e in via Allegri bandiere a mezz'asta per la tragedia Astori, da oggi tutte le Nazionali di calcio giocheranno con il lutto al braccio (oggi la Nazionale femminile, domani l'under 19 femminile, under 17 mercoledì). Oggi previsto anche un minuto di silenzio nei 36 centri tecnici federali.

Il racconto della domenica

Lo aspettavano alle 9.30 per la colazione nella sala ristorante dell'albergo "La' di Moret" di Udine, sede del ritiro della Fiorentina in vista della gara con l’Udinese. Quando non lo hanno visto arrivare, lui che era molto preciso, un massaggiatore è andato a cercarlo in camera e lo ha trovato senza vita. Cosi si è scoperta la morte di Davide Astori,31 anni, capitano della Fiorentina e difensore della Nazionale. L'ultima persona a incontrarlo è stato il portiere della Fiorentina, Marco Sportiello, ieri intorno alle 23.30, quando il capitano, come si è appreso, stava bene. I due hanno giocato alla play station, come spesso accade nei ritiri tra giocatori. Subito dopo il rinvenimento, i dirigenti della Fiorentina hanno telefonato ai genitori del giocatore, a Bergamo, per avvertirli della tragedia. E contestualmente hanno anche avvertito la compagna, che si trovava a Firenze e dalla quale Astori due anni fa aveva avuto una bimba.

L’autopsia

Immediata è scattata anche l'indagine giudiziaria: alcuni dirigenti della Fiorentina, compagni di squadra e altri sono stati sentiti dalle forze dell'ordine che hanno poi riferito al pubblico ministero titolare dell'inchiesta. Il Procuratore capo di Udine, Antonio De Nicolo: "L'idea è che il giocatore sia deceduto per un arresto cardiocircolatorio per cause naturali", ha detto, osservando però che "è strano che succeda una cosa del genere a un professionista così monitorato senza segni premonitori". Oggi saranno messi insieme tutti gli elementi emersi dalle varie dichiarazioni raccolte e verrà disposta l’autopsia sul corpo del giocatore, che da ieri alle 12.30 è all’obitorio Santa Maria della Misericordia di Udine. Nel pomeriggio di domenica la compagna di Astori e i genitori con il fratello avevano raggiunto le celle mortuarie dell’ospedale per il riconoscimento del corpo.

Chi era Davide Astori

Era nato a San Giovanni Bianco, in provincia di Bergamo, il 7 gennaio del 1987 . Mancino, difensore centrale cresciuto nel vivaio del Milan che lo aveva scovato appena 14enne dal Ponte San Pietro. I prestiti a Pizzighettone e Cremones e poi la prima esperienza importante della sua carriera, 6 stagioni dal 2008 al 2014 con la maglia del Cagliari (174 gare, 3 gol e le prime convocazioni in Nazionale). Nell’estate del 2014 passa in prestito alla Roma che brucia sul tempo la Lazio. Una stagione in giallorosso (24 gare, 1 gol) e poi il passaggio alla Fiorentina con cui disputa 91 partite (le ultime da capitano), segnando 3 reti. Lunedì, come ha rivelato il presidente onorario viola Andrea Della Valle, avrebbe dovuto firmare il rinnovo di contratto per chiudere la carriera con la maglia viola. In Nazionale complessivamente 14 presenze e una rete. Il giocatore verrà omaggiato a Wembley il prossimo 27 marzo, in occasione dell'amichevole tra Inghilterra e Italia

Le partite di Serie A e B rinviate

Una domenica senza calcio, così ha deciso il Commissario Straordinario del Coni Giovanni Malagò. Rinviata subito Udinese-Fiorentina. Successivamente, una volta diffusa la notizia del decesso si è deciso di rimandare anche l’anticipo delle 12.30 Genoa-Cagliari (Astori aveva giocato 6 anni nel club sardo) e poi tutto il resto delle gare di Serie A, incluso il derby di Milano delle 20.45. I club si ritroveranno questa mattina in Lega per decidere le date dei recuperi. Due opzioni sul tavolo:
Far giocare le partite rinviate il 14 marzo, giorno in cui verrà recuperata anche Juventus-Atalanta, ad eccezione per ò di Atalanta-Sampdoria e Milan-Inter (perché i rossoneri il 15 marzo sono impegnati nel match di Europa League contro l'Arsenal). 2) Far giocare tutte le gare il 9 maggio e spostare la finale di Coppa Italia fra Juventus e Milan a dopo la conclusione del campionato

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.