user
11 marzo 2018

Cagliari-Lazio 2-2, Immobile di tacco pareggia nel recupero. Gol e highlights

print-icon

Ciro Immobile con uno strepitoso colpo di tacco nel recupero regala alla Lazio il pareggio sul campo del Cagliari. In precedenza gol di Pavoletti, autorete di Ceppitelli e rigore di Barella. Prima della partita tanta emozione nel ricordo di Davide Astori, che aveva indossato la maglia rossoblù dal 2008 al 2014. 

CLICCA QUI PER LA CRONACA DI CAGLIARI-LAZIO

SERIE A, CLASSIFICA E RISULTATI

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

Cagliari-Lazio 2-2

25' Pavoletti (C), 35' aut. Ceppitelli (L), 74' rig. Barella (C), 95' Immobile (L)

Cagliari (3-5-2): Cragno; Romagna, Ceppitelli, Castan; Faragò, Ionita (67' Deiola), Barella (90' Dessena), Padoin, Miangue; Han (80' Farias), Pavoletti. All.Lopez

Lazio (3-5-1-1): Strakosha; Luiz Felipe, de Vrij (76' Nani), Radu; Basta, Parolo (64' Milinkovic-Savic), Leiva, Lulic, Lukaku (64' Felipe Anderson); Luis Alberto; Immobile. All.Inzaghi

Ammoniti: Immobile, Lulic, Lucas Leiva, Ionita, Radu

Primo tempo

Lopez sceglie il 3-5-2 con Han e Pavoletti in attacco. 3-5-1-1 per Inzaghi con Milinkovic-Savic che parte dalla panchina e Luis Alberto alle spalle di Immobile. L'età media dell'11 iniziale del Cagliari è di 25 anni e 224 giorni, la più giovane per i sardi in un incontro di questo campionato. Al sesto minuto prima occasione della partita per il Cagliari grazie a un pericoloso cross di Padoin dalla sinistra con Radu che anticipa tutti in area e devia in angolo con il petto, rischiando una clamorosa autorete. Al 23’ si vede per la prima volta anche la Lazio grazie a un potente destro di fuori area di Luis Alberto, che si spegne di poco a lato. Ma è il Cagliari a trovare il vantaggio al 25’: Miangue crossa dalla sinistra per Han, il colpo di testa del nordcoreano finisce sulla traversa grazie alla deviazione di Strakosha e Pavoletti se la ritrova sulla testa e da pochi passi la spinge in rete. Cinque delle sette reti in questo campionato di Pavoletti sono state segnate in partite casalinghe, e inoltre l'ex Napoli è il giocatore che ha segnato più gol di testa in questo campionato (sei su sette complessivi). Al 27’ la Lazio chiede un rigore su Immobile: l'attaccante servito in area da Lulic, viene affrontato quasi contemporaneamente da Ceppitelli e Barella e va a terra. Guida lascia proseguire e poi ammonisce lo stesso Immobile per le ripetute proteste. Dal replay si vede il contatto in particolare con Barella ma evidentemente per Guida è l'attaccante laziale a cercarlo. Al 31’ reazione della Lazio con un calcio di punizione dalla trequarti per la Lazio calciato da Luis Alberto ma Radu per poco manca l’aggancio da ottima posizione in area di rigore. Un minuto più tardi conclusione di sinistro di Ionita che Strakosha blocca senza problemi. Il pareggio della Lazio arriva al 35’ con Ceppitelli che, nel tentativo di anticipare Lucas Leiva sugli sviluppi di una punizione battuta da Luis Alberto, mette alle spalle del proprio portiere. Per il difensore del Cagliari è il secondo autogol in Serie A, dopo quello contro la Juventus nel settembre 2016. Ammonizione anche per Lulic alla fine del primo tempo che commette un fallo tattico su Ionita a centrocampo.

Secondo tempo

Nessuna sostituzione nell’intervallo e ritmi lenti all’inizio del secondo tempo. Al 54’ ammonito Lucas Leiva per un fallo ai danni di Han. Al 58’ Calcio d'angolo per la Lazio battuto da Luis Alberto sul quale Immobile colpisce di testa, mandando a lato. Al 64’ doppia sostituzione per Simone Inzaghi nel tentativo di portare a casa i tre punti: dentro Felipe Anderson e Milinkovic-Savic al posto di Lukaku e Parolo. Nel Cagliari al 67’ in campo Deiola per Ionita. Due minuti più tardi su un ingenuo alleggerimento di testa di Basta Luiz Felipe per proteggere la presa di Strakosha finisce per colpire Pavoletti che va a terra. L'arbitro lascia correre poi viene invitato a rivedere l'episodio e dopo parecchio tempo indica il dischetto. Dagli undici metri Barella spiazza Strakosha e porta il Cagliari in vantaggio. Inzaghi al 76’ prova anche la carta Nani, che entra in campo al posto di de Vrij. Al 79’ calcio d'angolo per la Lazio: la difesa respinge il cross di Luis Alberto direttamente sui piedi di Felipe Anderson, il cui tiro al volo termina alto. Nel Cagliari dento anche Farias e Dessena. All’89’ occasione Cagliari in contropiede con  Farias che stoppa di petto in area e cerca di dribblare Strakosha, ma il portiere albanese riesce a far carambolare la palla sui piedi dello stesso Farias: palla fuori e rimessa dal fondo per la Lazio. L’arbitro Guida concede 5 minuti di recupoero: al 93’ clamorosa palla gol per Nani che calcia da ottima posizione con il pallone che esce di pochissimo alla sinistra della porta difesa da Cragno. E al 95’ arriva la beffa per il Cagliari: cross di Felipe Anderson per Immobile, che devia in porta con uno spettacolare tacco al volo. Il 24esimo gol in campionato del capocannoniere della Serie A è strepitoso: Cagliari-Lazio finisce 2-2. La Lazio ha ottenuto una sola vittoria nelle ultime quattro trasferte (1 pareggio e 2 sconfitte) subendo almeno 2 gol in 4 delle ultime 5 trasferte, mentre il Cagliari allunga a quattro la sua striscia senza successi in questo campionato (2 pareggi e 2 sconfitte). La Lazio è ora al quarto posto con 53 punti, a -3 dalla Roma. Il Cagliari va a 26 punti e rimane nella parte bassa della classifica, a +2 sulla zona retrocessione.

Immobile, tacco al volo al 50': il gol è pazzesco!

Tutti per Davide

Commozione nel ricordo di Davide Astori, che ha indossato la maglia del Cagliari dal  2008 al 2014. Tutti i giocatori del Cagliari indossavano sopra le proprie maglie quella con il numero 13 appartenuto ad Astori. Striscioni, emozionante minuto di silenzio e cori per Davide da parte del pubblico della Sardegna Arena prima del fischio d’inizio. Al minuto numero 13 tutti i tifosi presenti allo stadio si sono alzati in piedi per rendere omaggio ancora una volta a Davide Astori.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi