Atalanta, ripresa degli allenamenti in vista della Juve: Bastoni e Caldara a parte

Serie A
caldara_atalanta_getty

Ripresa degli allenamenti per l'Atalanta dopo la vittoria di Bologna, si prepara il recupero contro la Juventus: differenziato per Bastoni e Caldara. Gasperini: "Sarebbe bellissimo fare un'impresa a Torino"

A Bologna è arrivata un'importante vittoria per l'Atalanta, che ha sfruttato la sconfitta della Sampdoria a Crotone per portarsi a -3 dal settimo posto. Al Dall'Ara è stata decisiva una rete di Marten De Roon, che ha regalato a Gian Piero Gasperini tre punti preziosissimi. I nerazzurri ora credono nella qualificazione in Europa League, competizione già giocata quest'anno con ottimi risultati ma anche con un pizzico di rammarico per come è arrivata l'eliminazione contro il Borussia Dortmund. Neanche il tempo di festeggiare per la vittoria di Bologna, che per l'Atalanta è già ora di concentrarsi sul campo e sul prossimo impegno. Mercoledì, infatti, ci sarà la gara di recupero contro la Juventus allo Stadium, rinviata per neve lo scorso 25 febbraio. I nerazzurri si sono ritrovati a Zingonia per il primo allenamento settimanale. Gruppo diviso in due parti: chi ha giocato a Bologna ha svolto lavoro di scarico, palestra e allenamento completo per chi invece è rimasto fuori. Ancora a parte Bastoni e Caldara. Domani è prevista la seduta di rifinitura, alla vigilia dell'impegno di Torino.

Gasperini: "Vorrei un'impresa a Torino"

Gian Piero Gasperini ha dimostrato tutta la sua soddisfazione dopo la vittoria di Bologna, ma ora chiede ai suoi un altro risultato importante a Torino: "Sarei contento che le distanze in vetta rimanessero invariate, significherebbe avere la possibilità di fare un'impresa contro la Juventus – ha dichiarato a Radio anch'io sport - Per noi sarebbe bellissimo. In Coppa Italia siamo andati molto vicini alla qualificazione, ma bisogna sperare in qualche loro errore. Lotta scudetto? Napoli e Juve stanno facendo cose straordinarie, chi uscirà vincitore avrà meritato lo scudetto. Credo che la lotta sia ancora lunga, mancano tante partite e ci sarà anche lo scontro diretto". Sulla corsa all'Europa: "Il Milan è una squadra forte, può inserirsi nella lotta Champions. Nei nostri obiettivi iniziali non c'era la qualificazione in Europa, ce lo siamo posti strada facendo. L'Europa League è stata un'esperienza incredibile, ci ha dato consapevolezza nell'affrontare le partita. E' stata un'esperienza di crescita per tutto l'ambiente, l'Atalanta ne è uscita più ricca".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.