Inter, Icardi: "Contro la Sampdoria la domenica perfetta. I gol più importanti nel derby e con la Juventus"

Serie A
Mauro Icardi, attaccante dell'Inter (getty)
icardi_foto

L'attaccante argentino oltre i 100 gol in Serie A: "Superarli contro la Samp un segno del destino, abbiamo giocato da grande squadra. Segnare è il mio lavoro". Sui gol più importanti: "I tre nel derby e quelli alla Juve: devo ringraziare tutti i miei compagni"

SERIE A AI RAGGI X: I DATI PIÙ SORPRENDENTI

Meno di 25 anni e i 100 gol in Serie A già superati: Mauro Icardi è sempre più condottiero dell’Inter, tornato protagonista nell’ultimo weekend con i quattro gol segnati alla Sampdoria, che hanno messo fine a un digiuno durato quasi due mesi. Una “Domenica perfetta”, come raccontato a Inter TV, al termine dell’evento all’Inter Store di Milano, dallo stesso attaccante argentino: “È arrivato il mio centesimo gol all'Inter, il centesimo in A e sono arrivati nello stadio dove avevo fatto il primo. Si tratta di un segno del destino, una cosa particolare. E poi è stato bello perché abbiamo vinto una grande partita, giocando da grande squadra. Io attaccante completo? Avevo fatto anche una rovesciata, poi annullata. Non so se sono completo, ma sono lì: se mi capita la palla devo esser lì e segnare, è il mio lavoro”.

"I gol più importanti nel derby e contro la Juve"

Icardi ha anche parlato dei gol più belli e importanti segnati finora: “I gol son tutti belli - ha ammesso - perché segnare è una soddisfazione e un premio al lavoro che si fa, ma quelli che mi restano di più sono i tre nel derby e quelli alla Juventus”. I compagni in nerazzurro attori chiave per il suo successo: “Candreva e Perisic son quelli che mi hanno fatto più assist in questi ultimi anni, ma devo ringraziare anche tutti gli altri che mi hanno servito e tutti i miei compagni, perché i gol li fa la squadra e per questo traguardo devo ringraziare loro”. Ora l’Inter deve pensare al Verona, prima gara dopo la pausa: “Abbiamo due settimane per concentrarci e preparare bene la sfida, così da fare una grande partita come quella fatta a Genova. Oggi siamo stati qui con i tifosi ed è stata una bella giornata: loro ti fanno capire l'amore che hanno per l'Inter e per noi giocatori e questa è la cosa più bella che c'è nel calcio”, ha concluso l’argentino.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.