Bologna Roma 1-1, Dzeko risponde a Pulgar: gol e highlights

Serie A
Dzeko esulta dopo il segnato contro il Bologna (foto LaPresse)

Nell'anticipo di mezzogiorno della 30esima giornata il Bologna ferma la Roma: al Dall'Ara termina 1-1. La squadra di Donadoni passa in vantaggio al 18' con Pulgar, i giallorossi pareggiano al 76' con Dzeko. Nainggolan lascia il campo al 16' per un infortunio muscolare. Grande protagonista Santurro, portiere del Bologna all'esordio in Serie A

INTER-VERONA LIVE

LAZIO-BENEVENTO LIVE

SERIE A: CLASSIFICA E RISULTATI LIVE

LA FAVOLA DI SANTURRO

BOLOGNA-ROMA MINUTO PER MINUTO

IL TABELLINO

Bologna-Roma 1-1

18' Pulgar (B), 76' Dezko (R)

Dopo quattro vittorie consecutive tra campionato e Champions League, la Roma frena. La formazione di Di Francesco non va oltre l'1-1 al Dall'Ara, contro un Bologna organizzato e ben messo in campo. Gli uomini di Donadoni non sono molto pericolosi, ma riescono a concretizzare l'unico tiro nello specchio effettuato in 90 minuti: Pulgar al 18' centra l'angolino con un destro preciso. La Roma cerca il pari con insistenza, ma Santurro (terzo portiere del Bologna, all'esordio in Serie A) si oppone con sicurezza alle occasioni dei giallorossi. Quando non ci arriva Santurro, ci pensa il palo a salvare il Bologna sul tiro di Strootman al 28'. Sono 15 i legni colpiti dalla Roma, seconda solo all'Inter (17) in questo campionato. Di Francesco perde Nainggolan per infortunio (problema muscolare causato da una ginocchiata). Sembra una giornata davvero nera per la Roma, ma la svolta arriva al 61', quando Di Francesco indovina la mossa vincente: fuori El Shaarawy, dentro Dzeko (inizialmente tenuto in panchina per fare spazio a Schick). L'attaccante bosniaco impiega appena un quarto d'ora per trovare il gol di testa su assist di Perotti (quattro degli ultimi cinque gol di Dzeko sono arrivati in trasferta). I giallorossi spingono nel finale, ma non riescono a trovare la rete del vantaggio. Al Dall'Ara termina 1-1, la Roma non pareggiava da otto partite di campionato (6 vittorie e 2 sconfitte). Giallorossi imbattuti da nove sfide contro il Bologna in campionato.

LE STATISTICHE DEL MATCH

- Esordio in Serie A per Antonio Santurro: non ha mai giocato nemmeno in Serie B.

- Per la quarta volta Federico Di Francesco scende in campo contro il padre: finora una vittoria per parte ed un pareggio.

Pulgar ha trovato il gol in tre delle ultime cinque partite di Serie A giocate al Dall'Ara: in precedenza non aveva mai segnato nello stadio casalingo (30 presenze).

- Quello di Pulgar è solo il secondo gol subito da fuori area dalla Roma in questo campionato.

- Sono 15 i legni colpiti dalla Roma, seconda solo all'Inter (17) in questo campionato.

- Quattro degli ultimi cinque gol di Dzeko sono arrivati in trasferta.

- Per Dzeko tre gol e un assist in tre match al Dall'Ara in campionato.

- La Roma non pareggiava da otto partite di campionato (6V, 2P).

- Giallorossi imbattuti da nove sfide contro il Bologna in campionato.

- Il gol di Pulgar è stato l'unico tiro nello specchio effettuato dal Bologna in questa partita.

LA CRONACA DEL PRIMO TEMPO

Il match inizia con un minuto di raccoglimento per ricordare Emiliano Mondonico e Fabrizio Frizzi, scomparsi questa settimana. La Roma vuole subito imporre il proprio ritmo, con i due centrali difensivi e De Rossi molto alti, pronti a servire il tridente El Shaarawy-Schick-Perotti. Dopo tre minuti arriva il primo angolo per la Roma: Nainggolan prova lo schema servendo Kolarov, ma il tiro al volo del serbo è sbagliato. Al 6' arriva il primo tiro in porta del match: Schick impegna Santurro, all'esordio in Serie A. Il portiere risponde benissimo, deviando in angolo. Sul corner colpo di testa molto pericoloso di De Rossi, arriva un altro importante intervento di Santurro, grande impatto sul match per il portiere del Bologna, che non si fa intimorire dalla sua prima presenza in Serie A. Nainggolan subisce una botta, una ginocchiata che fa preoccupare Di Francesco. L'allenatore della Roma, anche in vista del match contro il Barcellona, fa subito riscaldare Gerson. Il centrocampista belga prova a stringere i denti, ma al 16' deve arrendersi: sostituito da Gerson, sarà importante adesso conoscere l'esito degli esami per vedere se potrà giocare contro il Barcellona. A sorpresa il Bologna sblocca il match con la prima occasione della sua partita. Al 18' Pulgar prova la conclusione da fuori area, il tiro rasoterra non è molto forte, ma è preciso quanto basta per superare Alisson. Terza rete in campionato per il centrocampista cileno. La Roma prova a reagire con un'azione di El Shaarawy, che trova spazio in area con un ottimo inserimento. Il tiro dell'attaccante giallorosso termina addosso a Santurro, ma la posizione del "Faraone" era comunque irregolare. Al 28' la Roma sfiora il pareggio su azione da calcio d'angolo. Kolarov crossa dalla bandierina: Schick, sul primo palo, fa la sponda per l'inserimento di Strootman che, da due passi, manda la palla sul palo. Clamorosa occasione per la Roma. Al 37' i giallorossi protestano per un contatto nell'area di rigore del Bologna: Schick finisce a terra dopo uno scontro con Helander, l'arbitro Irrati non concede il penalty e lascia giocare. Il Bologna ha l'opportunità per raddoppiare al 40': Palacio, lanciato a rete da Pulgar, non controlla bene il pallone e lo regala ad Alisson. L'argentino ex Inter si lascia anche cadere in area, ma l'arbitro Irrati è attento e non concede il rigore. La Roma risponde con un tiro defilato di Gerson, ancora ben posizionato Santurro che para senza problemi. Nel recupero del primo tempo De Rossi viene ammonito per un intervento da dietro su Verdi al limite dell'area. Pulgar calcia la punizione, ma il tiro si spegne sulla barriera giallorossa. Il primo tempo si chiude così, con il Bologna che conteniene senza grandi problemi gli attacchi della Roma. La squadra di Donadoni va al riposo in vantaggio per 1-0 con il gol di Pulgar al 18'. L'assenza di Dzeko e Under ha pesato nei primi 45', gli uomini di Di Francesco hanno bisogno di una scossa: l'uscita di Nainggolan per infortunio ha sicuramente pesato a livello nervoso.

LA CRONACA DEL SECONDO TEMPO

Le squadre tornano in campo con gli stessi 22 che hanno chiuso il primo tempo. L'unico cambio resta quello effettuato da Di Francesco al 16', con Nainggolan che lascia il posto per infortunio a Gerson. La Roma si riversa subito in attacco, con diversi cross indirizzati a Schick. L'attaccante della Repubblica Ceca viene però anticipato da Santurro, che è tornato in campo con la stessa concentrazione del primo tempo. La squadra di Di Francesco gioca alta, rischiando anche qualcosa dietro. Palacio e Di Francesco mettono pressione alla difesa giallorossa, ma De Rossi fa buona guardia e salva i suoi da una situazione pericolosa al 51'. Ma il Bologna non sembra avere intenzione di chiudersi in difesa, guadagnando un calcio d'angolo (poi sprecato) al 56'. Pochi secondi dopo, Di Francesco richiama Dzeko, dando le ultime indicazioni al bosniaco prima del suo ingresso in campo. Dzeko prende il posto di El Shaarawy al 61'. Con l'ingresso del suo bomber, la Roma alza il ritmo: Perotti prova il tiro dall'interno dell'area, la conclusione è insidiosa, ma viene deviata in modo provvidenziale da Masina (che qualche istante prima aveva anche anticipato Gerson). Al 71' Federico Di Francesco lascia il campo per fare spazio a Orsolini, sicuramente non la miglior prestazione per l'esterno del Bologna sotto gli occhi di papà Eusebio. Al 75' l'allenatore giallorosso prova a dare maggiore peso all'attacco: fuori Strootman, dentro Defrel. La mossa porta fortuna, perché arriva il gol di Dzeko di testa pochi istanti dopo su assist di Perotti. Il Bologna a questo punto va in affanno, Defrel prova ad approfittarne entrando in area con forza, ma il suo cross non trova nessun compagno pronto a deviare in porta. La Roma spinge nel finale, ma non trova lo spunto per vincere la partita. Il Bologna ferma la Roma dopo quattro vittorie consecutive tra campionato e Champions, anche grazie al suo portiere Santurro, che ricorderà a lungo questo suo ottimo esordio.

LE SCELTE DEGLI ALLENATORI

Donadoni e Di Francesco hanno fatto delle importanti scelte di formazione, con alcune scommesse che riguardano soprattutto l'attacco delle due squadre. Nel Bologna gioca Palacio al posto di Destro: l'ex attaccante del Milan parte dalla panchina, è stata preferita l'esperienza dell'argentino, che compone il tridente avanzato con Verdi e Di Francesco. Quest'ultimo si ritroverà di fronte il padre, Federico contro Eusebio, una sfida nella sfida tutta in famiglia. Cambio importante anche nel reparto offensivo dei giallorossi. Dzeko va in panchina, titolare Schick supportato da Perotti ed El Shaarawy. Di Francesco vuole rilanciare Schick, dopo le buone prestazioni con la maglia della sua Nazionale. In panchina, quindi, va anche Under. Evidentemente Di Francesco vuole gestire al meglio le energie della sua squadra in vista dell'importante sfida di Champions League contro il Barcellona. Nel Bologna da segnalare l'esordio tra i pali di Antonio Santurro: è il terzo portiere del Bologna, oggi gioca a 26 anni la sua prima partita in Serie A (squalificato Mirante, infortunato Da Costa) e al massimo ha giocato in Lega Pro (mai in A e B).

COSI' IN CAMPO

Bologna (4-3-3): Santurro; Torosidis (77' M'baye), De Maio, Helander, Masina; Poli, Pulgar, Donsah; Verdi, Palacio, Di Francesco (71' Di Francesco). 

Roma (4-3-3): Alisson; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Nainggolan (16' Gerson), De Rossi, Strootman (75' Defrel); El Shaarawy (61' Dzeko), Schick, Perotti

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport