Genoa, Ballardini: "Siamo stati poco brillanti, ma ordinati"

Serie A
Davide Ballardini, allenatore del Genoa
ballardini_ansa

L'analisi dell'allenatore rossoblù dopo il pari con la Samp: "Non penso alla squadra del prossimo anno, dobbiamo ancora salvarci. Oggi non siamo stati noi". Poi Perin sul futuro: "Vediamo in estate"

E' un derby vinto dai tifosi. Sampdoria-Genoa finisce 0-0, poche emozioni e pochi sussulti. In campo è così, sulle tribune invece no. Lo spettacolo, infatti, è stato offerto dalle due coreografie. La Samp continua la sua rincorsa verso l'Europa, mentre il Genoa - a 35 punti - vuole arrivare a quota 40 per onorare la stagione. Anche se Ballardini, intervistato da Sky Sport nel post partita, pensa ancora alla salvezza e non alla squadra che verrà.

"Noi poco brillanti, ma ordinati"

"Il Genoa è stato ordinato, attento, non è stato brillante come in altre occasioni comunque. Le caratteristiche di questa squadra sono chiare, bisogna rispettarle. Davanti siamo stati bravi ad accompagnare il gioco con gli esterni e le mezz'ali, è quello che vogliamo fare, sono le nostre caratteristiche. Siamo stati un po' meno aggressivi forse, soprattutto nella zona centrale, poi non siamo stati brillanti, veloci e chiari in attacco. Abbiamo giocato anche con 3 attaccanti, togliendo un centrocampista. Questa è una squadra che nasce con una linea a 3, i nostri difensori sono attenti ma non dei fulmini. Quindi va tutelata questa linea. E' questo, non giriamoci attorno, dobbiamo accompagnare di più i due attaccanti. Oggi non siamo stati pericolosi, quello sì".

"Non penso ancora al Genoa dell'anno prossimo..."

Una domanda sul futuro, Ballardini sta già pensando alla prossima stagione? "Non penso al Genoa del prossimo anno - continua su Sky Sport - perché siamo tutti concentrati su questa stagione. Nessuno indicava Sassuolo, Cagliari e Chievo in quella posizione. E' un campionato difficilissimo, quelle squadre lì lo testimoniano. E' importante, ripeto, ottenere i punti necessari per salvarsi. Poi saremo tutti contenti, e si parlerà d'altro". Ottima stagione per Andrea Bertolacci: "E' ancora il migliore dei suoi, lo deve far vedere sempre, ha enormi potenzialità. Queste sue qualità non le ha ancora mostrate per intero, sono certo che da qui in avanti farà vedere ancora di più quanto è bravo!". 

Perin: "Vogliamo i 40 punti. Futuro? Vediamo in estate"

Porta inviolata, qualche buon intervento. Mattia Perin esce dal campo senza subire gol: "In primis è merito degli attaccanti, sono i primi difensori e si dannano per difendere". Adesso l'obiettivo è diventato onorare il campionato: "Vogliamo i 40 punti, ce la possiamo fare. Abbiamo 7 partite, siamo a 35, vogliamo fare bene. Abbiamo trasformato una stagione poco dignitosa in una buona annata. Abbiamo buone individualità, l'inizio non è stato dei migliori, poi abbiamo capito il nostro campionato, quale doveva essere. Ci siamo immersi nella lotta per non retrocedere e lì abbiamo fatto tanti punti". Il futuro è ancora in bilico: "Se questo è stato il mio ultimo derby qui a Genoa? Non lo so, vedremo in estate, devo tanto a questa gente, alla famiglia Preziosi. Mi hanno fatto diventare uomo, ero un ragazzino e ora sono anche padre, la tifoseria mi ha fatto crescere. Vediamo...". 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.