Spal-Atalanta, Gasperini: "L'obiettivo Europa League? Il campionato è ancora lungo"

Serie A
Gian Piero Gasperini, Atalanta (Getty)
Gasperini_getty

L'analisi dell'allenatore nerazzurro: "Non è stata una battuta d’arresto per noi, non la vedo così. Fare risultato a Ferrara è difficile per tutti di questi tempi. Noi abbiamo iniziato bene la partita e abbiamo avuto le occasioni per realizzare anche qualche gol ma non ci siamo riusciti"

L’Atalanta riesce a pareggiare lo svantaggio di Cionek e a chiudere sull’1-1 la sfida contro la Spal. Allo stadio Mazza di Ferrara, per i nerazzurri, segna De Roon; una rete che consegna un punto alla formazione bergamasca che sale così a quota 48 punti in classifica e nelle prossime settimane potrà lottare ancora per provare a ottenere un posto nella prossima Europa. Nella prossima giornata l’Atalanta affronterà l’Inter in casa, intanto - dopo il novantesimo - l’allenatore Gian Piero Gasperini ha parlato così analizzando la prestazione odierna ai microfoni di Sky Sport: "Non è stata una battuta d’arresto per noi, non la vedo così. Fare risultato a Ferrara è difficile per tutti di questi tempi. Noi abbiamo iniziato bene la partita e abbiamo avuto le occasioni per realizzare anche qualche gol, ma non ci siamo riusciti - ha aggiunto Gasperini - poi la Spal ha fatto la sua partita e noi siamo andati sotto, c’è stata una buona reazione e alla fine siamo riusciti a raggiungere il pareggio su rigore, ma è un risultato che ci sta tutto, questo è un punto da non sottovalutare".

Sull’obiettivo Europa League e sulle prossime partite in calendario

E ancora, in vista delle prossime sfide e dell’obiettivo Europa League che l’Atalanta continua ad inseguire: "Il campionato è ancora lungo - ha detto poi l’allenatore nerazzurro - mancano ancora sette partite e siamo ancora molto vicini alle altre contendenti per l’Europa League. L’Europa è un obiettivo che abbiamo trovato strada facendo perché all’inizio i nostri obiettivi erano diversi, ma adesso siamo lì e ce la giochiamo valutando partita dopo partita. Ci proveremo fino alla fine. Ora avremo una settimana molto ricca da preparare bene. Affronteremo prima l’Inter, poi il Torino e il Benevento e credo che se riusciremo a fare un filotto positivo alla fine della stagione potrebbe risultare decisivo per noi, ci prepariamo a fare il massimo nelle prossime giornate", ha concluso Gasperini che nella gara contro l’Inter dovrà rinunciare ad Andrea Petagna.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.