user
12 aprile 2018

Serie A: calendario, programma, orari della 32^ giornata

print-icon
ser

Apre la giornata Cagliari-Udinese (sabato alle 15), poi due match alle 18 e in serata Atalanta-Inter. Domenica a pranzo Fiorentina-Spal, ma è soprattutto la giornata di Milan-Napoli (ore 15) e del derby di Roma (posticipo delle 20.45). La Juve ospita la Samp (alle 18): avrà superato la delusione dell'eliminazione dalla Champions?

 

JUVENTUS-SAMPDORIA LIVE

LE PROBABILI FORMAZIONI

Sky Calcio: Serie A TIM 7 partite su 10 ogni turno

Quando si gioca la 32.a giornata di Serie A?

Tutte le partite si giocano nel weekend del 14 e 15 aprile: quattro partite sabato, le altre sei domenica. Nel dettaglio, ecco tutti i match del 32° turno: Cagliari-Juventus, Genoa-Crotone, Chievo-Torino, Atalanta-Inter (sabato); Fiorentina-Spal, Sassuolo-Benevento, Bologna-Verona, Milan-Napoli, Juventus-Sampdoria, Lazio-Roma (domenica).

A che ora si giocano le partite del sabato?

Fischio d'inizio alle 15, con la prima partita in programma. Informazione utile soprattutto per i fantallenatori, che dovranno consegnare la loro formazione entro quell'orario. Si parte quindi con Cagliari-Udinese (diretta su Sky Calcio 1 HD, sabato alle 15), poi alle 18 altre due gare, in contemporanea: Chievo-Torino (diretta su Sky Calcio 1 HD) e Genoa-Crotone (diretta su Sky Calcio 2 HD).

Qual è la partita delle 20.45 di sabato?

Alle 20.45 in campo l'Inter, ospite dell'Atalanta. Non sarà semplice per la squadra di Spalletti, storicamente in difficoltà quando incontra Gasperini, un altro ex dopo Mazzarri (che ha battuto l'Inter nella scorsa giornata). A dir la verità, Gasp a San Siro ha sempre perso (nella scorsa stagione addirittura per 7-1), ma è a Bergamo che rappresenta un tabù per l'Inter. Diretta su Sky Sport 1 HD, Sky Calcio 1 HD e Sky SuperCalcio HD.

Qual è il match di pranzo di domenica, alle 12.30?

Domenica alle 12.30 la Fiorentina ospita la Spal (diretta su Sky SuperCalcio HD). I viola hanno trovato una compattezza unica e stanno attraversando un gran momento, con 6 vittorie di fila (imbattuti da 7 gare). Non subiscono gol da tre partite di fila, tutte finite 2-0 e con 4 marcatori diversi: la costante è il "Cholito" Simeone, a segno in tutte e tre le gare. Anche la Spal non conosce la sconfitta dal 18 febbraio (6 turni), ma viene da 4 pareggi consecutivi (Sassuolo, Juventus, Genoa, Atalanta): 4 punti preziosissimi, grazie ai quali i ferraresi al momento risultano salvi (sono a pari punti, 27, con il Crotone terz'ultimo).

Quali sono le partite delle 15?

Domenica alle 15 tre partite in contemporanea, che sarà possibile seguire anche con Diretta Gol (Sky SuperCalcio HD) saltando da un campo all'altro senza perdersi nemmeno un'emozione. Il match più atteso è naturalmente Milan-Napoli (diretta su Sky Sport 1 HD), con la squadra di Sarri che non può permettersi passi falsi per continuare a sperare di riagganciare la vetta o, per lo meno, di mantenere immutata la distanza dalla Juventus in vista dello scontro diretto del 22 aprile. Il Napoli, 8 punti nelle ultime 5, non segna più come prima ma pare aver ritrovato Milik. Anche per il Milan 8 punti nelle ultime 5, con la vittoria che manca però da 3 giornate.  

Le altre partite delle 15 sono Sassuolo-Benevento (diretta su Sky Calcio 3 HD) e Bologna-Verona (diretta su Sky Calcio 2 HD), scontri importanti per la lotta salvezza.

Qual è la partita delle 18?

Alle 18 in campo la Juventus, che ospita la Sampdoria (domenica ore 18, diretta su Sky SuperCalcio HD). Dopo la bruciante eliminazione dalla Champions, ovviamente, c'è grande curiosità soprattutto per quella che sarà la reazione dei bianconeri. La Samp non è certo l'avversario più morbido che si potesse trovare, in questo senso: il momento buio pare superato (3 sconfitte di fila nel mese di marzo), i blucerchiati vengono da una vittoria non semplice sull'Atalanta e dallo 0-0 nel derby.

Qual è il posticipo delle 20.45?

La giornata si chiude con il derby di Roma. Alle 20.45 all'Olimpico si gioca Lazio-Roma (diretta su Sky Sport 1 HD). All'andata si imposero i giallorossi (2-1), che nelle ultime stagioni sono in vantaggio nel conto delle vittorie nel derby (6 a 2, con altri 2 pareggi, negli ultimi 10 di campionato). La Lazio, però, si è "vendicata" nella scorsa stagione nella semifinale di Coppa Italia. Inutile sottolineare quanto conti per la zona Champions: le due romane ci arrivano appaiate a 60 punti, dietro a Juventus e Napoli. Chi perde rischia di vedersi sorpassare dall'Inter (a quota 59), ma anche il pareggio rischierebbe di non fare felice nessuna delle due.

Come reagirà la Juventus all'eliminazione dalla Champions?

È ciò che tutti si chiedono: assisteremo a una grande reazione d'orgoglio, con i bianconeri capaci di lasciarsi alle spalle la delusione del Bernabeu, concentrandosi sugli obiettivi rimasti a partire dal campionato? O la ferita aperta dal rigore di Cristiano Ronaldo avrà bisogno di tempo per rimarginarsi e la Sampdoria potrà approfittarne? Spettatore direttamente interessato, naturalmente, il Napoli, che assisterà al match dopo aver giocato (alle 15) contro il Milan. Mai come in questo caso i fattori psicologici entreranno in scena e potrebbero risultare determinanti.

Come procede la corsa Champions?

Juventus e Napoli (81 e 77 punti) per lo scudetto, ormai è chiaro da tempo; restano due posti con in corsa le romane e le milanesi, con il Milan che a dir la verità ha perso l'occasione - nel derby - per avvicinarsi in maniera più pericolosa. Lazio e Roma al momento sono a pari punti (60), con la differenza reti che premia i biancocelesti, ma proprio in questa giornata si affrontano nello scontro diretto. L'Inter, alle loro spalle (59 punti), attende il passo falso di una delle due per effettuare il sorpasso (a patto di battere l'Atalanta), ma potrebbe tifare anche per un pareggio che, sempre in caso di vittoria sugli uomini di Gasperini, porterebbe Spalletti e i suoi al terzo posto, guadagnando due posizioni in un colpo solo.

E la lotta salvezza?

Almeno 7 le squadre coinvolte, dal Benevento (13 punti) in su. Verona (25), Crotone e Spal (27 entrambe) sono per ora le maggiori indiziate, con i ferraresi al momento salvi. Ma non possono certo stare tranquille Cagliari e Chievo (29 punti) o Sassuolo (30). Complice una striscia di 8 sconfitte consecutive, anche l'Udinese (33 punti) deve guardarsi alle spalle. Cagliari-Udinese, partita che apre la giornata, assume un valore fondamentale, in questo senso; ma occhio anche a Genoa-Crotone (partita che potrebbe inguaiare il Grifone e rilanciare la squadra di Zenga o al contrario affossare i calabresi) e Sassuolo-Benevento.

Serie A 2017-2018 tutti i video

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi