Sassuolo: Goldaniga, Missiroli e Sensi a parte

Serie A
Edoardo Goldaniga, Sassuolo (Getty)
Goldaniga_getty

Nel pomeriggio allo Stadio Ricci i neroverdi hanno svolto messa in azione e alcune esercitazioni tecnico tattiche, dopodiché si sono divisi in due gruppi: seduta defaticante per chi ha giocato contro l’Hellas Verona, per gli altri invece mobilizzazione, lavoro metabolico a secco e partitella

SASSUOLO-FIORENTINA, LE PROBABILI FORMAZIONI

Contro l’Hellas Verona per il Sassuolo di Giuseppe Iachini è arrivato un successo molto importante in chiave salvezza, tre punti che hanno permesso ai neroverdi di salire a quota 34 in classifica e fare altri passi verso l’obiettivo di stagione. Come si legge sul sito del club, dopo la vittoria del Bentegodi il Sassuolo è tornato subito al lavoro per preparare la sfida casalinga di sabato contro la Fiorentina. Questo pomeriggio allo Stadio Ricci i neroverdi - sotto gli occhi di Iachini e del suo staff tecnico - hanno svolto messa in azione e alcune esercitazioni tecnico tattiche, dopodiché si sono divisi in due gruppi: seduta defaticante per chi ha giocato contro l’Hellas Verona, per gli altri invece mobilizzazione, lavoro metabolico a secco e partitelle a tema ad alta intensità su campo ridotto. Per quanto riguarda i calciatori con qualche problema fisico, hanno svolto un lavoro differenziato sia Edoardo Goldaniga, che Simone Missiroli e Stefano Sensi. Nella giornata di domani la squadra sosterrà la seduta di rifinitura a porte chiuse. Alle ore 12.45 presso la sala stampa dello Stadio Ricci è in programma la conferenza prepartita di mister Giuseppe Iachini. “Sarà il Sig. Massimiliano Irrati della Sezione AIA di Pistoia a dirigere la partita Sassuolo-Fiorentina, 34esima giornata della Serie A TIM 2017/18 in programma sabato 21 Aprile alle ore 18 - si legge poi sul sito ufficiale del club - assistenti sono stati designati il Sig. Crispo di Genova e il Sig. Lo Cicero di Brescia. Quarto Ufficiale il Sig. Piccinini di Forlì. Sono stati designati in qualità di assistenti VAR il Sig. Giacomelli di Trieste e il Sig. Posado di Bari”.

Prima della gara contro il Verona, anche il Direttore Generale del Sassuolo, Giovanni Carnevali, ha avuto modo di tornare sulle parole delle scorse settimana riguardanti il futuro di Domenico Berardi e Matteo Politano: "Non bastano più 28 milioni per portarsi via l’ex obiettivo del Napoli? Quella non è mai stata una cifra reale - ha dichiarato - servirà un’offerta importante ma poi dovremo decidere con la proprietà e col giocatore. Dipende dal club che viene, ci sono società straniere con possibilità economiche superiori a quelle italiane. Berardi? Sono nate delle polemiche abbastanza inutili, per noi Domenico è un ragazzo importante. E’ un giocatore che da parte del Sassuolo ha la massima considerazione. Sta rendendo meno, è sotto gli occhi di tutti, non è più un ragazzino visto che va per i 24 anni ma tutti assieme dobbiamo cercare le soluzioni migliori perché venga fuori al più presto da questo momento grigio e torni ai suoi rendimenti. Se vale ancora 50 milioni? E’ normale che la quotazione possa avere avuto un calo ma sappiamo di avere un giocatore importante, fra i migliori in Italia. Deve dimostrarlo e tornare ai suoi livelli, noi lo stiamo aspettando".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.