Serie A: calendario, programma, orari della 34^ giornata

Serie A
higuain_getty

È il weekend dello scontro diretto tra Juventus e Napoli, domenica alle 20.45. Apre la giornata la Roma, che sabato alle 15 affronta la Spal; in serata Milan-Benevento. Domenica alle 15 Lazio-Sampdoria e Chievo-Inter

JUVENTUS-NAPOLI: LA DIRETTA LIVE

DIRETTA GOL SERIE A: RISULTATI, MARCATORI E CLASSIFICA

Dopo il turno infrasettimanale, che ha accorciato la distanza tra Juventus e Napoli, eccoci finalmente al weekend dello scontro diretto, l’attesissima partita che vale un pezzetto di scudetto e che potrebbe consentire ai bianconeri di riallungare in classifica con una vittoria, così come agli azzurri di portarsi a un solo punto dalla vetta.

Quando si gioca la 34.a giornata di Serie A?

Una tre-giorni di campionato, con la 34.a giornata che si gioca sabato 21 e domenica 22 aprile, con “monday night” lunedì 23. Nel dettaglio, ecco tutti i match di questo turno di Serie A: Spal-Roma, Sassuolo-Fiorentina, Milan-Benevento, Cagliari-Bologna, Udinese-Crotone, Chievo-Inter, Lazio-Sampdoria, Atalanta-Torino, Juventus-Napoli, Genoa-Verona.

Quando si gioca Juventus-Napoli?

Riflettori puntati sul big-match di giornata, partita-scudetto annunciata ormai da mesi. Juventus-Napoli si gioca domenica 22 aprile alle ore 20.45, in diretta su Sky Sport 1 HD, Sky SuperCalcio HD e Sky Calcio 1 HD.

A che ora si giocano le partite del sabato?

Sabato 21 aprile si parte alle 15 con Spal-Roma (diretta su Sky Calcio 1 HD). Alle 18 il secondo incontro, Sassuolo-Fiorentina (diretta su Sky Calcio 1 HD). In serata, alle 20.45, c’è Milan-Benevento (diretta su Sky Sport 1 HD).

Qual è il match di pranzo di domenica, alle 12.30?

Domenica alle 12.30 il Cagliari ospita il Bologna (diretta su Sky SuperCalcio HD). Reduci dai 4 gol incassati a San Siro dall’Inter nell’infrasettimanale, i sardi sono già proiettati sulla sfida casalinga con la squadra di Donadoni, preziosa in chiave salvezza. Un altro passo falso farebbe scivolare il Cagliari in una posizione di classifica veramente pericolosa; dall’altra parte il Bologna vuole stabilizzarsi nella zona tranquilla, dopo la beffa della sconfitta contro la Sampdoria nei minuti di recupero.

Quali sono le partite delle 15?

Nel pomeriggio di domenica si giocano Chievo-Inter (diretta su Sky Sport 1 HD), Lazio-Sampdoria (diretta su Sky Calcio 2 HD), Atalanta-Torino (diretta su Sky Calcio 3 HD, )Udinese-Crotone (diretta su Sky Calcio 4 HD).  

Qual è la partita di lunedì sera?

La 34.a giornata si chiude lunedì 23 aprile con Genoa-Verona, in campo alle ore 20.45 (diretta su Sky SuperCalcio HD). Entrambe le squadre vengono da una sconfitta di misura: più rilevante quella dell’Hellas, battuto dal Sassuolo, per cui la salvezza si fa più difficile ma per nulla impossibile.

Quali sono i precedenti e le curiosità legate a Juventus-Napoli?

Domenica alle 20.45, come detto, vietato prendere altri impegni. Juventus-Napoli è l’attesissima partita in grado di dare la svolta, in un senso o nell’altro, al campionato. Sarà la 150.a sfida tra i due club in Serie A. I 149 precedenti in campionato parlano di 70 vittorie della Juventus (47%), 31 successi del Napoli (21%) e 48 pareggi (32%). Le percentuali restano praticamente identiche considerando tutte le sfide (anche quelle nelle coppe o in Serie B): 166 precedenti, 78 vittorie dei bianconeri, 36 degli azzurri, 52 pareggi. A Torino le vittorie della Juventus salgono a 53 in 81 partite (65%), mentre il Napoli si è imposto solo 7 volte nella storia (9%).

Negli ultimi 10 confronti in campionato, il conto delle vittorie è di 6 a 2 per la Juventus, con altri due match finiti in pareggio. Da quando Higuain veste la maglia bianconera ha giocato 5 gare da ex (3 in campionato e due in Coppa Italia), segnando in tutto 5 gol. Sua anche la rete che decise il match d’andata, a Napoli, finito 0-1.

Juventus-Napoli può assegnare lo scudetto?

No, il big-match di Torino non assegnerà lo scudetto: la corsa è ancora aperta e il Napoli, con una vittoria, potrebbe rendere ancora più interessante il finale di campionato, con le ultime quattro giornate da giocare e un solo punto di distanza in classifica tra le prime due. Durante il turno infrasettimanale, per qualche minuto la Juventus si era portata a +9 (complice il vantaggio dei bianconeri e il momentaneo 2-1 dell'Udinese sul Napoli): in quel caso, con una vittoria nello scontro diretto, la squadra di Allegri avrebbe potuto festeggiare il titolo. Scenario cancellato dalla rimonta del Napoli firmata Albiol-Milik-Tonelli e dalla rovesciata di Simy a Crotone.

Qual è il calendario di Juventus e Napoli?

La classifica al momento vede la Juventus in testa con 85 punti, seguita dal Napoli a 81. Domenica alle 20.45 c'è lo scontro diretto, poi mancheranno altre 4 giornate al termine del campionato. La Juventus affronterà l'Inter a San Siro, il Bologna in casa, la Roma all'Olimpico e infine il Verona in casa. Il Napoli invece avrà Fiorentina in trasferta, Torino in casa, Sampdoria a Genova e Crotone al San Paolo.

Come procede la corsa ai posti Champions?

Nel turno infrasettimanale hanno vinto Roma, Lazio e Inter, che sono le 3 principali candidate per i due posti che restano a disposizione. La classifica al momento vede Roma e Lazio a quota 64, Inter a 63. In questa giornata, Roma e Inter giocano in trasferta contro due squadre impegnate nella lotta salvezza (rispettivamente Spal e Chievo, separate in classifica da due punti, appena sopra la zona retrocessione); la Lazio ospita la Sampdoria, tornata al successo dopo lo 0-0 nel derby di Genova e lo 0-3 incassato dalla Juventus.

Quali sono le squadre coinvolte nella lotta salvezza?

Il campionato è aperto anche in fondo alla classifica, dove nessuno può stare tranquillo. Il Benevento, ultimo con 14 punti, è a -11 dal Verona penultimo a 5 giornate dalla fine: la salvezza della squadra di De Zerbi è una missione praticamente impossibile e la sua retrocessione aritmetica potrebbe già concretizzarsi in questa giornata, in caso di sconfitta o di pareggio contro il Milan.

Risalendo la classifica troviamo Verona (25), Crotone (28), Spal (29), Chievo (31), Cagliari (32), Udinese (33), Sassuolo (34). In appena 9 punti, dunque, sono racchiuse 7 squadre, e due di queste retrocederanno sicuramente. Il Crotone, che ha dato un bel segnale fermando la Juventus sull'1-1, ha adesso una trasferta complicatissima contro un'Udinese in crisi nera (10 sconfitte consecutive), per la quale questa partita è diventata a tutti gli effetti uno scontro salvezza. Spal e Chievo se la vedono rispettivamente con Roma e Inter, in corsa per la Champions, il Cagliari ospita il Bologna, per il Sassuolo c'è la Fiorentina.

Quali incroci curiosi riserva questa giornata?

Il più suggestivo è quello tra Gattuso e il Benevento, squadra che all'andata "battezzò" Ringhio, alla sua prima sulla panchina del Milan, con l'incredibile 2-2 firmato dal portiere Brignoli, di testa. Gattuso, reduce dall'1-1 con il Torino, ha così completato il suo personale girone, affrontando tutte le 19 squadre di A, con un bilancio di 9 vittorie, 3 sconfitte e 7 pareggi (di cui le ultime 4 partite consecutive).

Nel mese di aprile il Milan ha sempre pareggiato (4 partite), alternando 0-0 e 1-1, e da 5 gare non segna più di un gol in una singola partita. Cosa che invece è riuscita al Benevento in 4 delle ultime 5 partite, nelle quali ha raccolto 4 punti come i rossoneri, frutto però di una vittoria e di un pareggio. Nello specifico, il Benevento ha segnato 2 gol contro Lazio (uscendo sconfitto per 6-2), Juventus (sconfitta 4-2) e Sassuolo (2-2), e 3 gol al Verona (vittoria per 3-0).

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.