Bologna, frattura costale per Helander

Serie A
Roberto Donadoni, Bologna
donadoni_bologna

Seduta pomeridiana verso il match contro il Cagliari: seduta di lavoro differenziata per Torosidis, soltanto terapie e allenamento differenziato anche per Pulgar; terapie, inoltre, anche per Destro e Donsah

A due giorni dalla partita di Cagliari con la formazione guidata da Diego Lopez, il Bologna di Roberto Donadoni ha continuato la sua preparazione in vista del prossimo impegno in Sardegna con una seduta di allenamento a porte chiuse. Allenamento pomeridiano sui campi di Casteldebole per i calciatori rossoblù in vista del match che si disputerà domenica. Sotto gli occhi dell’allenatore e del suo staff tecnico la squadra è stata oggi divisa in due gruppi con lavoro atletico e seduta tecnico-tattica. Buone notizie sono arrivate da Andrea Poli e da Rodrigo Palacio, con i due calciatori che sono rientrati in gruppo e hanno così smaltito i rispettivi problemi fisici e sono quindi a disposizione di Donadoni: seduta di lavoro differenziata per Torosidis, soltanto terapie e allenamento differenziato anche per Pulgar; terapie, inoltre, anche per Destro e Donsah. Costretto a fermarsi per un periodo abbastanza lungo invece Helander. Il giocatore ha riportato nel corso della partita di Genova una frattura costale che è stata evidenziata dagli esami a cui si è sottoposto il calciatore nelle ultime ore. I tempi di recupero per il suo recupero completo e per il suo ritorno in campo sono stati stimati in 3-4 settimane.

Quella di domani - sabato - sarà già giornata di vigilia di match, a tre giorni dopo l’ultima gara giocata e persa contro la Sampdoria. Il Bologna ha bisogno di punti per chiudere in maniera positiva il suo campionato e per riuscire così a cancellare anche il ko nella gara di Genova - persa per un episodio a tempo praticamente scaduto. Di questo match infrasettimanale ha parlato nelle scorse ore anche Giancarlo Gonzalez, che come i suoi compagni vuole ora guardare avanti: “Abbiamo messo in difficoltà la Samp, ma purtroppo non siamo riusciti a fare gol e loro nel finale con un po’ di fortuna l’hanno trovato. Ora dobbiamo subito alzare la testa perché non c’è tempo per rimuginare e domenica c’è subito un’altra partita importante. La difesa a tre? Sono scelte del mister e noi siamo a disposizione. Anche stasera mi sembra che l’assetto abbia funzionato bene. Questa sera abbiamo fatto una bella prestazione, purtroppo il risultato ci punisce”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.