Sassuolo, Politano ancora decisivo: "Ma non siamo ancora salvi"

Serie A
Matteo Politano, Sassuolo (Getty)
politano

L’attaccante ha trovato l’ottavo gol di questa stagione e ha preso parte al 48% dei gol della propria squadra. "Nell'ultimo mese è cambiato il nostro atteggiamento, creiamo tanto come accaduto anche nell’ultima sfida e subiamo meno di quanto subivamo in passato"

Tre punti per salire ancora, tre punti che valgono come altri tre passi in avanti verso l’obiettivo salvezza. Il Sassuolo vince anche contro la Fiorentina e riesce così a salire 37 punti dopo 34 gare, momentaneamente al 13° posto della classifica di Serie A. Tre punti firmati Matteo Politano, che con quello ai viola è salito a quota a quota 8 gol in questo campionato. Le statistiche dicono che tra gol e assist il giocatore ha preso parte al 48% dei gol della propria squadra (12 sui 25 appena totali). In un attacco che spesso ha prodotto poco e concretizzato meno la figura di Politano si rivela quindi fondamentale dato che solo Icardi ha fatto meglio in percentuale (48,2%) in questa Serie A con la maglia dell’Inter. Un calciatore decisivo nello schieramento di Iachini, che dopo un periodo molto difficile ora vede più vicino l’obiettivo stagionale. Ma è ancora presto per dirsi soddisfatti, come lo stesso Politano ha dichiarato al termine della sfida vinta contro la Fiorentina: "Abbiamo conquistato tre punti fondamentali qui in casa  ha dichiarato dopo il novantesimo - ma manca ancora l’aritmetica certezza di conquistare la salvezza".

"Il Sassuolo ha fatto una buona gara, contro una squadra che veniva da un grande periodo. Siamo stati bravi a imporre il nostro gioco, il fatto che poi loro siano rimasti in dieci uomini ci ha sicuramente favorito. Dovevamo chiuderla comunque, il match è rimasto in bilico fino al 90’ ma adesso la nostra testa deve essere proiettata alla prossima partita che ci attende a Crotone. Sappiamo che ci aspetta un incontro bello tosto e dovremo fare del nostro meglio per portare a casa un altro risultato positivo. La mia è stata una rete importante. Ora ci riposiamo e da martedì penseremo alla gara del prossimo turno contro la squadra di Zenga. Sarà una partita ancora più importante di quella contro i viola. Nell'ultimo mese è cambiato il nostro atteggiamento, creiamo tanto come accaduto anche nell’ultima sfida e subiamo meno di quanto subivamo in passato, nei mesi scorsi. Per chi tifo tra Juventus e Napoli? Spero in una bella gara, e che vinca il migliore", ha concluso.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.