Bologna, Donadoni: "Non faremo sconti al Milan"

Serie A
Roberto Donadoni, Bologna
Donadoni_Bologna

L’allenatore in conferenza stampa: "E’ stimolante rapportarsi a queste sfide, dobbiamo essere al top sia a livello mentale che fisico, perché se non sei aggressivo quando affronti queste squadre perdi. Bisogna stare attenti soprattutto agli esterni rossoneri"

BOLOGNA-MILAN LIVE

Roberto Donadoni si prepara ad affrontare domani al Dall’Ara il suo passato, i rossoblù ospiteranno il Milan alla ricerca di una vittoria che possa cancellare gli ultimi risultati poco positivi. Nella conferenza stampa della vigilia, l’allenatore ha anticipato i temi del match, parlando anche dell’avversario e delle condizioni del suo gruppo: "Il Milan ha esterni alti molto forti, sono l’arma in più di questa squadra; noi dovremo essere bravi ad accorciare e non darli spazio. Giacomo Bonaventura, Suso, e Hakan Çalhanoğlu sono bravissimi a giocare in spazi ampi e saltare l’uomo per mettere palloni tagliati. Le big sono squadre attrezzate, ma questa è sicuramente una change per essere l’ago della bilancia per la stagione. E’ stimolante rapportarsi a queste sfide, dobbiamo essere al top sia a livello mentale che fisico, perché se non sei aggressivo quando affronti queste squadre perdi. Bisogna stare attenti tutti i 90′ perché come all’andata, il gol di un fuoriclasse può sempre arrivare. La coscienza di batter una grande questa squadra ce l’ha, abbiamo spesso fatto grandi prestazioni, manca quel qualcosa in più che dipende esclusivamente da noi. Dobbiamo pensare non solo a limitare gli altri, ma incidere di più in prima persona, ci vuole convinzione nei nostri mezzi cercando soluzioni utili provando la giocata per trovare la superiorità numerica".

E ancora, sui suoi uomini: "Qui Palacio ha fiducia e abbiamo la convinzione che lui potrà essere importante per noi anche in futuro. E’ un grande professionista, ieri ,ad esempio, ha preso l’iniziativa di andare a fare calcio tennis con 9 compagni di squadre dopo la seduta video. Rodrigo è in grado di dare quell’apporto in più in termini di gruppo che è molto importante in una squadra. C’è tutta la speranza che lui continui, è un giocatore fondamentale per questo gruppo. Orsolini ha qualità ottime, deve avere più cattiveria, quella che ha Patrick Cutrone, per citare uno che affrontiamo domani. Deve essere meno 'bimbo' perché ha grandi capacità fisiche e tecniche, è bravo a saltare l’uomo anche da fermo, ma deve farsi dare palla per incidere di più nel gioco. Pulgar ha recuperato, ha smaltito il problema che aveva, Destro ieri ha iniziato a lavorare sul campo. I rossoneri hanno esterni alti molto forti, sono l’arma in più di questa squadra, noi dobbiamo essere bravi ad accorciare e non darli spazio". Un’ultima battuta ancora sulla squadra in cui ha giocato in passato: "Gattuso ha trasmesso determinati valori e concetti alla squadra, infondendo il suo particolare carattere. Ultimamente non è stato così continuo, ma basta davvero il minimo per cambiare valutazioni con una partita, guardare il Napoli".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.