Bologna, Dzemaili e Helander parzialmente in gruppo

Serie A
Blerim Dzemaili, Bologna (Getty)

Allenamento con il gruppo diviso in due, lavoro differenziato per Erick Pulgar e Giancarlo Gonzalez, e anche per Riccardo Orsolini a causa di un affaticamento alla coscia sinistra. Terapie per Godfred Donsah

Due giorni dopo il ko di sabato sera contro la Juventus - all’indomani del giorno di riposo concesso da Donadoni ai suoi ragazzi - sono ripresi a Casteldebole gli allenamenti della squadra rossoblù verso l’ultimo impegno interno della stagione contro il Chievo: la squadra è stata divisa in due gruppi, il primo dei quali che comprendeva i titolari di Torino ha svolto un lavoro specifico in palestra mentre gli altri sono stati impegnati in partitelle a tema in campo. Per quanto riguarda le novità dell’infermeria, Blerim Dzemaili e Filip Helander si sono allenati in parte con i compagni e in parte in seduta differenziata. Lavoro differenziato poi per Erick Pulgar e Giancarlo Gonzalez, e anche per Riccardo Orsolini a causa di un affaticamento alla coscia sinistra. Terapie per Godfred Donsah. Le gare contro Chievo e Udinese chiuderanno la stagione ma la sconfitta del Cagliari contro la Roma permette al Bologna di credersi praticamente già salvo aritmeticamente. Sono 6 i punti che dividono le due squadre - che in 2 giornate si potrebbero anche recuperare - ma gli scontri diretti sono in parità (1-1 al Dall’Ara, 0-0 alla Sardegna Arena) e in caso di arrivo a pari punti bisognerà guardare alla differenza reti che sorride abbondantemente agli emiliani che attualmente sono a -10 con 39 gol fatti e 49 subiti, mentre il Cagliari è a -30 con 31-61.

Una salvezza dunque di fatto ottenuta, anche se il girono di ritorno non ha relegato grosse gioie ai tifosi e a tutto l’ambiente. Erano 24 i punti conquistati nel girone d’andata, appena 15 punti nel girone di ritorno con appena 4 vittorie e 3 pareggi, ma con ben 10 sconfitte - mai il club aveva collezionato 19 sconfitte complessive in campionato. Nel girone di ritorno, poi, i successi sono arrivati solo in casa: Benevento, Sassuolo, Genoa e Verona, mentre lontano dal Dall’Ara i rossoblù non sono più riusciti a portare a casa i tre punti. Una seconda parte di stagione mediocre, dunque, a dirlo sono i dati che fotografano la situazione di una squadra che ha fatto peggio di Genoa, SPAL e Crotone. L’obiettivo di Donadoni e dei suoi ragazzi, ora, è quello di vincere i prossimi due match per riuscire almeno a migliorare la quantità di punti conquistati la stagione scorsa.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.