Spal, il presidente Mattioli: "Non siamo ancora salvi, servono altri punti per essere sereni"

Serie A
mattioli_spal_getty

Il presidente della Spal ha voluto mettere in guardia la squadra di Leonardo Semplici in vista delle ultime due giornate di campionato: "Contro Torino e Sampdoria due battaglie, dopo il successo col Benevento siamo più tranquilli ma per la salvezza manca ancora qualcosa"

LOTTA SALVEZZA, CINQUE SQUADRE IN 2 PUNTI: IL CALENDARIO DELLA VOLATA

Due vittorie importantissime in chiave salvezza, dopo gli ultimi successi con Hellas Verona e Benevento la Spal può guardare con fiducia al futuro. Due i punti di vantaggio sulla zona rossa per la squadra di Leonardo Semplici, che per raggiungere l’obiettivo prefissato a inizio stagione dovrà provare a fare risultato nelle ultime due gare rimanenti, quelle contro Torino e Sampdoria. Nonostante la grande soddisfazione per gli ultimi risultati ottenuti, il presidente Walter Mattioli ha predicato calma in vista del rush finale. "La vittoria contro il Benevento era determinante per il nostro cammino – ha detto il massimo dirigente della Spal -, abbiamo sofferto fino alla fine perché è stata una gara intensa e non troppo bella, ma la cosa più importante è che tutta la squadra sia rimasta concentrata fino all’ultimo perché voleva questo risultato af ogni costo. Abbiamo compiuto un altro passo importante in avanti verso l’obiettivo finale".

Non siamo ancora salvi: col Torino pronti alla battaglia

Piedi per terra per il presidente della Spal: "Senza dubbio gli ultimi tre punti ci fanno vedere il futuro con maggiore serenità – ha chiarito Mattioli -, ma non dobbiamo dimenticare che siamo ancora dentro la zona calda della classifica. Si sono fatte tantissime ipotesi, ma sappiamo perfettamente ce nel calcio tutto può cambiare continuamente. Per ritenerci tranquilli servono necessariamente altri punti, non credo che ne bastino 36 ma qualcuno in più". E adesso la Spal è chiamata alla trasferta di Torino contro i granata di Mazzarri: "Contro Torino e Sampdoria saranno due battaglie – ha aggiunto il presidente biancazzurro -, soprattutto giocare contro i granata non sarà semplice perché vorranno chiudere bene la stagione davanti ai loro tifosi, che quest’anno hanno fatto diverse contestazioni. Quindi vorranno vincere, ma noi dobbiamo andare a giocarcela con tranquillità e consapevolezza dei nostri mezzi, provando a portare a casa almeno un punto".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.