Bologna, recuperati Helander e Dzemaili. A parte Orsolini

Serie A
Riccardo Orsolini, Bologna (Getty)

I due calciatori si sono allenati regolarmente con i compagni. Differenziato per Riccardo Orsolini, Giancarlo Gonzalez ed Erick Pulgar, si è infine sottoposto soltanto a terapie Godfred Donsah ancora alle prese con i suoi problemi fisici

Continuano i lavori del Bologna di Roberto Donadoni verso la prossima partita casalinga al Dall’Ara contro il Chievo. Sotto il sole di Casteldebole, commessi legge sul sito ufficiale del club, i calciatori hanno svolto esercitazioni di possesso palla e una seduta tecnico-tattica con una partitella finale. Buone notizie per l’allenatore dato che Filip Helander e Blerim Dzemaili che si sono allenati regolarmente con i compagni. Differenziato per Riccardo Orsolini, Giancarlo Gonzalez ed Erick Pulgar, si è infine sottoposto soltanto a terapie Godfred Donsah, ancora alle prese con i suoi problemi fisici. Anche domani la preparazione dei rossoblù a verso Bologna-Chievo proseguirà con un allenamento alle ore 11 a porte aperte al centro tecnico Niccolò Galli. Intervenuto in occasione dell'intitolazione dello stadio di San Lazzaro a Maurizio Cevenini, il club manager rossoblù Marco Di Vaio ha avuto modo di parlare anche di mercato e del prossimo incontro di campionato - in cui i rossoblù possono ottenere l’aritmetica salvezza: ”Bologna-Chievo mi rievoca parecchi ricordi - ha detto - come il mio gol al 92' in quella sfida salvezza. Ora ci sono due partite da fare bene per volontà in primis del presidente e a s perché vogliamo migliorare quello che abbiamo fatto l'anno scorso. Dobbiamo finire bene davanti ai nostri tifosi visto che abbiamo perso troppe partite in casa, ma anche onorare gli avversari”.

“Il salto di qualità non è arrivato nell'interpretazione ma essere salvi da tanto tempo non è un fattore da sottovalutare né scontato. Abbiamo perso troppe partite, alcune anche non meritando la sconfitta. Maietta? Non si è rifiutato come Verdi, nessuno l'ha costretto ad andare via. Gli abbiamo spiegato che c'era la possibilità di andare ad Empoli per un anno in più di contratto e quindi lui ha deciso di andare. Non mandiamo via nessuno controvoglia. Le dichiarazioni di Verdi? Siamo orgogliosi del fatto che voglia rimanere, è un giocatore importante che fa una dichiarazione d'amore: come sempre a fine anno ci metteremo seduti al tavolo e capiremo insieme come andare avanti. Credo che vada sottolineato anche il fatto che a gennaio gli abbiamo permesso di restare perchè una società con un presidente come il nostro ha la forza di rifiutare un'offerta importante. A fine stagione ci siederemo al tavolo con lui come con Mirante, Destro, Dzemaili e tutti gli altri cardini. Prima di iniziare a parlare di mercato dovremo parlare con l’allenatore”, ha concluso.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.