Crotone-Lazio, Inzaghi: "Champions all'ultima? Era destino. De Vrij gioca con l'Inter? Vedremo"

Serie A

L'analisi dell'allenatore biancoceleste nel post partita: "Questo punto oggi non serve né a noi né all'avversario, speriamo possa servire la settimana prossima. Ora faremo una grandissima settimana e cercheremo di centrare il nostro obiettivo che sarebbe strameritato"

LAZIO O INTER, CHI IN CHAMPIONS? LE COMBINAZIONI

La Lazio non riesce a chiudere i giochi per la qualificazione alla prossima Champions League dopo il ko dell'Inter e pareggia 2-2 in casa del Crotone. Per il verdetto definitivo si dovrà attendere la gara della prossima settimana proprio contro i nerazzurri di Spalletti. Apre i giorni la rete di Lulic, poi i biancocelesti subiscono i gol di Simy e Ceccherini prima di riuscire a pareggiare con Milinkovic-Savic e a salire così a quota 72 punti con una sola giornata ancora da giocare. Dopo il novantesimo Simone Inzaghi ha commentato così il risultato e la prestazione ai microfoni di Sky Sport: "Alla fine c'era un po' di sconforto, avevamo una grandissima occasione ma probabilmente era destino che andasse così; ci giocheremo la Champions all'ultima giornata con l'Inter anche se oggi avremmo meritato di più. Abbiamo creato tanto ma di fronte avevamo una squadra che si giocava le sue chances per la salvezza e così è venuto fuori un pari che in questa gara non è servito a nessuno. Speriamo possa servire a entrambe la settimana prossima. Dopo un 2-2 un allenatore che vede la sua squadra creare tanto è contento. Però abbiamo sbagliato tanto anche con Caicedo, oltre all'errore finale di Milinkovic che in una occasione così ha sempre segnato. C'è un po' di delusione però dovremo cercare forze ed energie per l'ultima partita. Servirà la 55^ partita della stagione per centrare l'obiettivo".

"Faremo una grandissima settimana"

E ancora: "Ansia da Champions? No, la squadra ha giocato bene, in svantaggio siamo diventati un po' frenetici, poi la lucidità ci ha permesso di pareggiare e abbiamo sfiorato il successo. Ringrazio i tifosi che non ci hanno lasciati soli e che saranno tantissimi per la gara decisiva di domenica prossima. Per quanto riguarda i gol subiti posso dire che la mentalità che ho dato a questa squadra è quella di provare ad attaccare e costruire sempre. Gli errori individuali sono chiari ma è questione di poco perché sul primo non si sapeva nemmeno se fosse in gioco Simy. La squadra ha reagito comunque e avrebbe meritato il 3-2. Non è bastato ma ora faremo una grandissima settimana per prenderci una Champions strameritata. Calendario? In ogni caso abbiamo offerto un grande spot per il calcio in questo weekend ed è il bello dello sport, nessun calcio e tutte le gare giocate a viso aperto. Noi come il Crotone non abbiamo fatto conti e speriamo che questo punto - per noi e per il Crotone - possa servire davvero. Mi auguro che il Crotone vinca a Napoli e resti in Serie A".

"De Vrij in campo domenica? Vedremo"

E infine, su De Vrij contro l'Inter tra una settimana: "Per Stefan sarà una settimana normale - ha aggiunto Inzaghi - si preparerà come ha sempre fatto. Sono l’allenatore, ho la responsabilità delle scelte e scioglierò io il dubbio per la gara con l’Inter. É un grande professionista, anche oggi è stato bravissimo, sono molto contento di averlo allenato. Per domenica farò delle valutazioni, non è detto che giochi. Wallace ha fatto bene, Caceres sta bene e ritornerà anche Luiz Felipe dalla squalifica", ha concluso l'allenatore.

I più letti