Genoa, Spolli e Laxalt ancora out

Serie A
Diego Laxalt, Genoa (Getty)
laxalt_getty

Contro il Torino non ci sarà lo squalificato Zukanovic e anche i due che hanno svolto differenziato quest’oggi difficilmente recupereranno. Ballardini ha lavorato principalmente sotto l’aspetto tattico in vista della gara contro i granata di Mazzarri

Dopo il ko contro il Benevento il Genoa di Davide Ballerini vuole cercare di chiudere il suo campionato con una vittoria nella sfida contro il Torino. Anche oggi i rossoblù sono tornati in campo per l’allenamento in programma e nella seduta sostenuta dalla squadra oggi non si sono registrate sostanziali novità. Ballardini ha lavorato principalmente sotto l’aspetto tattico in vista della gara contro i granata di Mazzarri. Al gruppo è stato aggregato anche l’attaccante della Primavera Micovschi, insieme ai compagni Oprut e Zanimacchia. I lavori si sono conclusi nel giro di un’ora e mezza circa, con il gruppo che dopo la colazione si è fermato anche a pranzo a Villa Rostan. Per quanto riguarda gli infortunati e assenti certi, non ci sarà certamente lo squalificato Zukanovic mentre Nicolas Spolli e Diego Laxalt - alle prese con i rispettivi problemi fisici - salteranno la sfida contro il Torino per guai muscolari, come informa lo stesso club.

In serata, poi, a margine di un evento di beneficenza organizzato proprio a Genova ha parlato anche Andrea Bertolacci: “Sappiamo che è l'ultima di campionato e vogliamo chiudere in bellezza: il Torino è una squadra forte, ma il Genoa deve raggiungere il massimo. Tornerà Preziosi allo stadio? Io me lo auguro anche perché ci è sempre stato vicino, spero ci sia. Criscito? E' un grande ritorno, ha fatto una scelta importante di vita: è un ottimo acquisto per il Genoa. Per quanto riguarda il mio futuro, adesso pensiamo alle vacanze, poi ora sono concentrato sulla partita di domenica: il mio è un prestito secco, vedremo in futuro cosa farò. La conferma di Ballardini è un messaggio importante, ci ha aiutato tantissimo: ha un grande merito, è un punto di partenza importante per questa maglia”, ha concluso l’attaccante.

Parola poi anche a Braschi: “Da parte mia sono molto contento, ho trovato continuità, ho giocato molto: sono soddisfatto personalmente e per il lavoro fatto dalla squadra. Non credo fossimo un gruppo da lotta per la salvezza, ma questa stagione è andata così. Il futuro? Ho altri tre anni di contratto, sono legato a questa squadra e sono orgoglioso di giocare per questa maglia. Sono cambiate un po' di cose da quando è arrivato Ballardini, lui è stato bravo ad assecondarci e aiutarci nei momenti difficili, io personalmente gli sono molto riconoscente per la continuità che mi ha dato nel giocare”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.