Legends Super Cup, Totti show contro la Cina: gol da applausi per il numero 10

Serie A
totti_getty

Già a segno contro le All Stars, Francesco Totti ha trascinato l'Italia in finale alla Legends Super Cup in corso a Mosca. Il simbolo della Roma, attuale dirigente giallorosso, ha realizzato una doppietta (splendido il primo gol) nel 10-3 imposto alla Cina. Classe senza tempo per il numero 10 azzurro

Nell’estate mondiale senza la Nazionale azzurra nella rassegna più importante, c’è un’Italia che convince e si assicura un posto in finale. Parliamo della squadrone composto tra gli altri da Paolo Maldini, Gigi Di Biagio e naturalmente Francesco Totti, grande protagonista nella Legends Super Cup riservata ai campioni del recente passato. Il capitano e numero 10 italiano, attuale dirigente della Roma, ha trascinato i compagni nel 10-3 imposto alla Cina nella seconda giornata del torneo. Doppietta per la leggenda della Roma a quota 3 reti nella competizione in corso in Russia, partito dalla panchina eppure a segno appena entrato in campo: suo il gol del provvisorio 2-1 con un doppio dribbling a rientrare dalla sinistra e destro potente da applausi. La doppietta è servita dal dischetto, undici metri meno fortunati invece nella ripresa quando Francesco sbaglia e vanifica la tripletta personale. Ciò non toglie la grande prestazione sulle spalle dell’ex nazionale azzurro.

Sconfitti all’esordio dalle All Stars per 5-4 nonostante il gol della speranza proprio di Totti, l’Italia si è riscattata superando la Cina (andata in vantaggio) dilagando tra gli altri con una doppietta dell’altro ex giallorosso Marco Delvecchio. In seguito gli Azzurri hanno superato per 3-2 il Team America con reti di Gigi Di Biagio, Zaccardo e Cassetti: ecco quindi che la finale è servita contro la Russia padrona di casa in programma all’Arena Megasport di Mosca. In squadra figurano altre stelle del calcio italiano come Oddo e Abbiati, Zambrotta e Fiore, Zauri e Carbone fino a Di Michele. Quasi una consolazione per l’Italia estromessa dalla fase finale, prossima all’ultimo atto da 40 minuti e anticipata dalle parole di Totti in merito al Mondiale: "Bisogna fare i complimenti all’organizzazione, davvero all’altezza di un evento così importante. Facevo il tifo per Brasile e Belgio. Mi ha sorpreso la Russia, che ha eliminato la Spagna e ha fatto un Mondiale che in pochi potevano prevedere".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche