Juventus, Bonucci: un tifoso gli dice di "chiedere scusa". E lui: "Non rispondo a parole"

Serie A

Il centrale bianconero - dopo l'annata trascorsa al Milan da capitano - è stato protagonista di un botta e risposta con un tifoso durante la sessione-autografi. Quest'ultimo gli ha chiesto di scusarsi per il suo passaggio ai rossoneri, Leo gli ha risposto che "sarà il campo a parlare, non le parole"

CLICCA QUI PER SEGUIRE JUVE-REAL DALLE 00.05

Il ritorno alla Juve di Leonardo Bonucci alla Juve è passato quasi inosservato. Quasi. Una ventina di tifosi all'aeroporto di Caselle, qualche fischio durante il primo allenamento. I tifosi bianconeri non gli hanno perdonato il suo passaggio al Milan l'estate scorsa, e neanche la sua esultanza all'Allianz Stadium in occasione del pari momentaneo coi rossoneri, in Serie A. Bonucci dovrà riconquistare l'ambiente e dovrà farlo sul campo, parole sue. In occasione della classica sessione-autografi, infatti, c'è stato un botta e risposta tra lui e un tifoso della Juve. Quest'ultimo gli ha chiesto di scusarsi coi bianconeri "per ciò che aveva fatto". L'ha incalzato più volte, mentre Leo firmava autografi e si metteva a disposizione per un selfie. Poi, all'ennesimo richiamo, il centrale bianconero ha risposto così: "Non devo rispondere a parole, ma devo far parlare il campo". E' finita così, tra gli applausi dei tifosi presenti. Quelli che Bonucci, dopo una stagione trascorsa al Milan da capitano, ora dovrà riconquistare. 

I più letti