Lazio, 12 gol al Clarholz: doppiette per Immobile e Rossi, bene Milinkovic e Correa

Serie A
immobile_lazio

I biancocelesti rifilano 12 reti ai dilettanti tedeschi: in gol anche Correa e Luis Alberto. Bella gara di Milinkovic, alla prima uscita dopo le vacanze post-Mondiale. Tocchi di suola e giocate, il 12 agosto test col Borussia Dortmund

Altra gara, altri segnali. Non i primi ovviamente, perché la Lazio sta correndo già da un po'. Direzione Napoli, prima di campionato impegnativa, poi la Juve di Cristiano Ronaldo alla seconda. Due settimane ad Auronzo e poi sette giorni in Germania, a Marienfeld. Isolamento, tranquillità e lavoro per Inzaghi. Oggi il primo test del ritiro tedesco contro i dilettanti del Victoria Clarhoz, in attesa di chiudere il tutto con l'amichevole del 12 contro il Borussia Dortmund (ad Essen). Ah, il risultato è scontato: Lazio vittoriosa con 8 gol divisi in tre tempi da mezz'ora. Immobile sigla una doppietta e si conferma "on fire". Come il giovane Alessandro Rossi, punta del '97 protagonista con due gol (13 in 5 gare di ritiro). Lotito bloccò la sua cessione al Lucerna quand'era tutto fatto, ora la società sta valutando se tenerlo in rosa o mandarlo a giocare. Lui, zitto zitto, continua a segnare. Stesso discorso per Luis Alberto e Correa, entrambi in rete. Gloria anche per Lulic, Caicedo, Patric, Jordao e Bastos, autori di un gol a testa per il 12-0 finale. Festeggia anche Pedro Neto, portoghese classe 2000: un suo cross ha propiziato l'autorete di Bildircin. 

Milinkovic-Savic subito protagonista

Gli occhi sono tutti su di lui. E non da ora: Sergej Milinkovic-Savic, pezzo pregiato del mercato biancoceleste, viene schierato titolare e dà ottimi segnali a Simone Inzaghi. Al di là del mercato, chiuso in Inghilterra ma ancora aperto in Spagna e in Francia (come ovviamente in Italia), il serbo sforna un assist e si rende protagonista con giocate di qualità. Quelle a cui siamo abituati. Tocchi di suola, filtranti, un calcio di punizione che finisce alto di pochissimo. Milinkovic c'è, si sta allenando e risponde presente, alla sua prima amichevole dopo le vacanze post-Mondiale. In attesa di conoscere il proprio futuro.

Strakosha torna titolare

Buoni segnali anche da parte di Correa: l'argentino si piazza alle spalle di Caicedo e gioca due tempi, si guadagna un rigore e lo realizza. Imprevedibile, velocissimo, tecnico. Sarà una pedina fondamentale a gara in corso, soprattutto in Europa League. Strakosha, invece, ha recuperato dai problemi alla schiena e oggi ha giocato per la prima volta dall'inizio. Mentre Marusic - di rientro dall'affaticamento - ha risposto bene con scatti e sortite. Tra gli indisponibili - oltre al giovane Murgia, operato alla mano - c'è soltanto Valon Berisha, alle prese con un affaticamento muscolare rimediato ad Auronzo (ma nulla di grave). 

FORMAZIONE PRIMO TEMPO: Strakosha, Bastos, Acerbi, Radu; Djavan Anderson, Cataldi, Badelj, Milinkovic, Durmisi; Luis Alberto, Immobile.

FORMAZIONE SECONDO TEMPO: Proto, Wallace, Luiz Felipe, Caceres, Marusic, Parolo, Badelj, Milinkovic, Lulic; Correa, Caicedo. 

FORMAZIONE TERZO TEMPO: Guerrieri, Bastos, Luiz Felipe, Caceres; Basta, Patric, Leiva, Jordao, Pedro Neto, Correa, Rossi. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche