user
19 agosto 2018

Sessismo shock nella curva della Lazio: "Fuori le donne dalle prime 10 file"

print-icon
laz

A far discutere è un volantino circolato nella curva Nord dell’Olimpico di Roma prima del fischio di inizio della gara contro il Napoli: “Chi sceglie lo stadio come alternativa alla spensierata e romantica giornata a Villa Borghese, andasse in altri settori”

SERIE A, LA DIRETTA GOL DELLA PRIMA GIORNATA

NAPOLI, IL VECCHIO E IL NUOVO: L'ERA ANCELOTTI RIPARTE DA SARRI

MILIK-INSIGNE, IL NAPOLI "RIBALTA" LA LAZIO

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

Sugli spalti non ci sono stati scontri né tensione di alcun tipo, se non la delusione per i tifosi di casa di essere passati in vantaggio prima del successo in rimonta conquistato degli ospiti. Di Lazio-Napoli però si continua a parlare e discutere in queste ore non solo perché ha segnato la prima vittoria di Ancelotti all’esordio come successore di Sarri, ma anche per il foglietto fatto circolare in curva Nord all’Olimpico nei minuti che hanno preceduto il fischio di inizio. Un avviso di chiaro stampo sessista e discriminatorio nei confronti delle donne: “La Nord per noi rappresenta un luogo sacro – si legge nel comunicato del direttivo “Diabolik Pluto”, frangia di tifosi che ha sostituito gli Irriducibili nella curva laziale –, un ambiente con un codice non scritto da rispettare. Le prime file, da sempre, le viviamo come fossero una linea trincerata. All’interno di essa non ammettiamo Donne, Mogli e Fidanzate, pertanto le invitiamo a posizionarsi dalla 10’ fila in poi. Chi sceglie lo stadio come alternativa alla spensierata e romantica giornata a Villa Borghese, andasse in altri settori”. Una presa di posizione che ha subito fatto il giro del web e scatenato la reazione indignata di tifosi e appassionati, sgomenti nei confronti di parole ritenute fortemente lesive della dignità femminile.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI
I più letti di oggi