Inter-Torino, Spalletti: "Perso la testa dopo il gol di Belotti. Se si gioca così siamo l'anti-nessuno"

Serie A

Un punto in due partite: niente giorno di riposo per i nerazzurri. Dopo il pareggio contro il Torino, Spalletti ha annullato la giornata libera prevista per lunedì. Tutti in campo alle 11 per preparare la prossima gara contro il Bologna. Un segnale forte, chiaro e deciso alla squadra, che secondo l'allenatore "ha perso la testa dopo il gol di Belotti"

INTER, ALTRO STOP: 2-2 CON IL TORINO

LE PAGELLE DELLA SECONDA GIORNATA

L'Inter stecca ancora. Dopo la sconfitta col Sassuolo alla prima giornata, i nerazzurri pareggiano contro il Toro dopo essere passati in vantaggio di due gol. Belotti-Meite, Mazzarri sorride e Spalletti fa leva sulla concentrazione. Sulla fragilità caratteriale: "C'è stata una leggerezza sul gol di Belotti, il risultato era tra le nostre mani e ci è sfuggito". Intervistato da Sky Sport a fine gara, Spalletti ha parlato così del pareggio contro il Toro.

"Dobbiamo lavorare molto per diventare l'anti-Juve"

Così l'allenatore nerazzurro: "Vincere lo Scudetto è uguale a vincere tutte le partite, è una cosa difficile per noi, per quella che è la nostra provenienza. Dobbiamo fare ancora dei passi in avanti. Dobbiamo recuperare 20 punti sul Napoli per essere l'anti-Juve, abbiamo fatto un mercato importante ma manca ancora qualcosa. Abbiamo fatto una brutta gara col Sassuolo e oggi abbiamo preso gol banali, vado ad analizzare ciò che è successo. E infatti non abbiamo vinto la partita. Dobbiamo lavorare molto per diventare l'anti-qualcuno". 

"Serve una mentalità forte"

E ancora: "E' difficile andare a trovare i motivi di questo calo, una palla è stata buttata a 40 metri, non abbiamo letto bene la situazione e siamo rimasti sorpresi. Non gli abbiamo dato il giusto peso. Non c'è altra spiegazione. Non abbiamo reagito correttamente secondo me. E' preoccupante quando si prende un gol così, sono quei momenti che hanno caratterizzato l'Inter degli ultimi anni, come l'anno scorso in cui abbiamo perso la prima partita. C'è stata una leggerezza sul gol di Belotti, ci è sfuggito un risultato che era meritamente nelle nostre mani. Si può diventare l'anti-Juve, io dico che siamo una squadra che deve lottare con 4-5 squadre di livello, dobbiamo costruirci una mentalità forte, equipararci agli altri". 

Annullato il giorno di riposo

Un punto in due partite? Ok, niente giorno di riposo. Dopo il pareggio contro il Torino, Spalletti ha annullato la giornata libera prevista per lunedì. Tutti in campo alle 11 per preparare la prossima gara contro il Bologna. Un segnale forte, chiaro e deciso alla squadra, che secondo l'allenatore "ha perso la testa dopo il gol di Belotti". Bisogna ripartire subito. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche