Inter, de Vrij suona la carica: "Sassuolo e Toro già dimenticati. A Bologna per iniziare a vincere"

Serie A

Il centrale olandese prende la parola dopo l’avvio negativo di campionato della sua Inter: “Ormai non possiamo tornare indietro, le prime due partite sono andate male e fanno parte del passato. Adesso bisogna iniziare a vincere, a partire da Bologna. Spalletti? Con i suoi consigli ripartiremo”

RIMONTA TORO: INTER ANCORA SENZA VITTORIA

SPALLETTI: “COSI’ SIAMO L’ANTI NESSUNO”
 

E’ uno dei tanti volti nuovi della nuova Inter 2018-2019. Stefan De Vrij, dopo 118 presenze e una Champions solo sfiorata con la Lazio, è pronto a giocarla con la maglia dell’Inter sulle spalle. Spalletti lo ha voluto fortemente per rinforzare un reparto, la difesa, che l’anno scorso non ha fatto male che è chiamato a fare meglio. Che la linea sia a tre o a quattro, per De Vrij non cambia poi molto. Anzi, quasi nulla: “L’anno scorso ho giocato per tutta la stagione a tre e quindi mi sono abituato un po’ a quel sistema. Tre anni prima, però, sempre a quattro. Per questo so muovermi bene in entrambi le situazioni”

Guardare avanti

Certo, la retroguardia nerazzurra non è andata benissimo nelle prime due di campionato. Tre reti subite, una dal Sassuolo all’esordio e altre due dal Torino nel pareggio di San Siro di domenica scorsa: “Non ci rimane che guardare avanti – continua l’olandese ai microfoni di Sky Sport – ormai le prime due giornate non sono andate bene, però riguardano il passato. E’ necessario concentrarsi sulla prossima partita, perché sappiamo che siamo una squadra forte e che possiamo dare molto di più. Dobbiamo iniziare a vincere a partire da Bologna, rimanendo fiduciosi e consapevoli delle nostre potenzialità”.

Spalletti

Parole da leader quelle dell’olandese, dunque. Lui che, forse, è stato uno dei pochi a salvarsi in questo avvio di campionato negativo da parte dell’Inter. Prima il pareggio solo sfiorato negli ultimi istanti di partita contro il Sassuolo, con tanto di miracolo di Consigli sul suo colpo di testa ravvicinato. Poi la rete del 2-0 al Torino, che sembrava indirizzare la partita a favore della squadra di Spalletti: “Mi trovo molto bene qui, sia con la gente che con i compagni. Sto imparando nuove cose e mi sento migliorato giorno dopo giorno. Cosa ci ha detto Spalletti? Questo rimane nello spogliatoio. Ma ripartiremo anche dai suoi discorsi, che ci aiuteranno molto per le prossime partite”.
 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche