Napoli, De Laurentiis: "Ancelotti ha bisogno di tempo. Liverpool in 3^ fascia di Champions? Chiederò spiegazioni"

Serie A

Il presidente azzurro dopo la sconfitta di Genova: "I tifosi avevano fatto la bocca buona dopo le prime due partite, ma mi aspettavo una battuta d'arresto: Ancelotti manca da tanto in Italia, ha bisogno di 7/9 partite per assestarsi. Se Ronaldo fosse venuto a Napoli e avesse fatto tre gare senza gol, sarebbe successa la rivoluzione. Champions? Non capisco come il Liverpool sia in terza fascia, questo sorteggio è solo un teatrino"

QUAGLIARELLA, IL VIDEO DEL GOL IN SAMP-NAPOLI

SAMPDORIA-NAPOLI 3-0: GOL E HIGHLIGHTS - LE PAROLE DI ANCELOTTI

Prima sconfitta stagionale per il Napoli, battuto per 3-0 a Marassi dalla Sampdoria. Gli azzurri si fermano dopo le due vittorie in rimonta contro Lazio e Milan, cadendo in casa della squadra blucerchiata. Questo il commento di Aurelio De Laurentiis: "Ho sempre detto che le prime partite sarebbero state di assestamento, per un allenatore che manca in Italia da tanti anni – ha dichiarato a Radio Kiss Kiss il presidente azzurro – Ancelotti ha vinto tanto, ma quando si cambia è come ripartire da capo. Mi scuso con i tifosi, che avevano fatto la bocca buona dopo le prime due partite. Ma io mi aspettavo un incidente di percorso, serviranno 7/9 partite per assestarsi. Ci sono calciatori che non conoscono né i metodi di Ancelotti né quelli di Sarri. Si dice che Carlo abbia preso spunto dal Sarrismo, ma non è vero. Ha solo bisogno di tempo per impostare la squadra, poi vanno considerati anche gli avversari. Sono sereno, abbiamo svoltato con un allenatore che ci farà crescere nel tempo. L'anno scorso ho perso 15 milioni, quest'anno ne perderò 25, ma sono tranquillo perchè sono anni d'investimento e di crescita. Gli olandesi dicono che siamo la squadra che è crescita di più negli ultimi 10 anni, per me conta questo".

"Se CR7 non avesse segnato con noi ci sarebbe stata la rivoluzione. Champions? Il sorteggio è un teatrino inutile"

"La Juventus è una grande squadra, ma se avessimo preso Ronaldo e non avesse segnato nelle prime tre giornate ci sarebbe stata la rivoluzione – prosegue – La forza dei bianconeri è la calma, emotivamente a Napoli siamo i numeri uno. Chi ci vuole processare lo faccia, noi siamo sereni perchè abbiamo portato il Napoli tra le regine del mondo e restiamo saldamente in sella in un contesto difficile come il calcio”. Poi sulla Champions: “Devo chiedere spiegazioni alla UEFA, non capisco come il Liverpool sia in terza fascia. Ho sempre contestato questi sorteggi, servono solo per fare teatrino a Montecarlo. La presenza dei Reds in terza fascia è un'anomalia clamorosa, il girone è difficile ma è più bello vincere contro le grandi quindi godiamoci queste sfide".

"Koulibaly tra i migliori al mondo, non volevamo cederlo"

"Ounas è un'intuizione di Cristiano Giuntoli, mi disse che serviva comprarlo per rompere le partite perchè fa la differenza quando non si sblocca il risultato. Chi deve migliorare è Mertens, è un fuoriclasse ma ha da lavorare tanto perchè non è in forma. Koulibaly? Il rinnovo era già nei nostri piani, è tra i migliori al mondo e non volevamo cederlo”. Infine su Ferrero: “Sono contento per lui, ci mette faccia e passione. Mi è dispiaciuto meno perdere con lui piuttosto che con qualcun altro, ci sfottiamo in continuazione".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche