Inter-Parma, D'Aversa: "A San Siro per provare a vincere. Se giochiamo per il pari sono dolori"

Serie A

Roberto D’Aversa ha parlato in conferenza stampa in vista della sfida che vedrà il Parma impegnato domani pomeriggio a San Siro contro l’Inter: “Non dobbiamo precluderci di far bottino pieno”. Le parole dell’allenatore dei ducali

INTER-PARMA MINUTO PER MINUTO

SPALLETTI: "ICARDI? DEVO ANCORA VALUTARE"

INTER-PARMA: TUTTO QUELLO CHE C'è DA SAPERE

Un solo punto dopo le prime tre partite, ma il Parma ha dimostrato di poter dire la sua in questa Serie A. In particolare nell’ultimo match contro la Juventus al Tardini, dove la squadra di D’Aversa è stata sconfitta ma vendendo davvero cara la pelle contro i sette volte campioni d’Italia, tenendo il risultato in bilico fino alla fine. Domani a San Siro con l’Inter il Parma sarà impegnato in un test altrettanto impegnativo, sfida che l’allenatore stesso ha definito simile al match contro i bianconeri: "Domani andremo ad affrontare una squadra costruita per vincere e stare là davanti con la Juventus – ha dichiarato in conferenza stampa -. Non avremo il nostro pubblico a spingerci come nella scorsa partita ma dopo le prime tre partite, se analizzate bene, possiamo dire che il Parma può competere con tutti. Come punti ci manca qualcosina: dobbiamo limitare gli errori e portare a casa punti. Nel complesso siamo soddisfatti ma si deve lavorare sempre per migliorare".

Pareggio? No, grazie

Da ex Milan, San Siro fa ancora un certo effetto all’allenatore del Parma: "Ricordo bene la prima volta che ci entrai da tesserato del Milan appena dopo esser stato acquistato, a sedici anni: fu un'emozione indescrivibile". Sì ma, emozioni a parte, domani non firmerebbe per il pareggio: "Non dobbiamo mai precluderci la possibilità di fare bottino pieno. Se giochiamo per il pareggio rischiamo di tornare con le tasche vuote, se proviamo invece a vincerla magari qualche punto può arrivare".

La possibile assenza di Icardi e i cambi di formazione

D’Aversa ha parlato anche della possibile assenza del capitano nerazzurro, appena rientrato dall’impegno con l’Argentina: "Non dobbiamo farci influenzare da ciò perché hanno giocatori forti e chi giocherà al suo posto sarà all’altezza sicuramente. Se non ci sarà Icardi, ci sarà qualcun altro". Per quanto riguarda i cambi di formazione che invece potrebbe apportare lui al suo Parma: "Vedremo come sta Di Gaudio che ha avuto un permesso ed è tornato solo ieri, in più ha avuto un problemino al ginocchio a causa di una contusione. Comunque la maggior parte della formazione sarà confermata rispetto all’ultima partita. Tra i convocati ci sarà Ciciretti che si è allenato con noi negli ultimi due giorni".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche