user
14 settembre 2018

Juventus-Sassuolo, le probabili formazioni

print-icon

Dopo la sosta, Juventus e Sassuolo torneranno in campo domani pomeriggio allo Stadium. Allegri annuncia un turnover non così massiccio: Matuidi è sicuro del posto, Pjanic va verso l'esclusione così come Paulo Dybala. Il Sassuolo, invece, si affida praticamente allo stesso undici. Possibile difesa a tre per De Zerbi

JUVENTUS-SASSUOLO LIVE

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

Domenica pomeriggio allo Stadium per quanto riguarda Juventus e Sassuolo, pronte a darsi battaglia in quello che si presenta come un inedito big match della quarta giornata: si affrontano, infatti, la prima e la seconda della classe, separate da appena due punti. Le vittorie con Chievo, Lazio e Parma da una parte, i successi con Inter e Genoa oltre al pareggio di Cagliari dall’altra. Ecco le scelte degli allenatori.

Juventus

Tre punti per continuare una corsa che, almeno stando a questo inizio di campionato, si prospetta solitaria. La Juventus non ha nessuna intenzione di fermarsi, specie allo Stadium – dove torna dopo il successo per 2-0 sulla Lazio nella gara di esordio – e alla vigilia della prima partita di Champions contro il Valencia. Da immaginarsi, dunque, qualche cambio rispetto agli undici scesi in campo nelle prime tre giornate. Niente cambio in porta con Perin che sarà ancora in panchina. Poi linea a quattro in difesa, dove ai lati dovrebbero agire a destra De Sciglio e a sinistra Aòex Sandro. In mezzo turno di riposo per Chiellini con Benatia favorito su Rugani, con Barzagli indisponibile. In mezzo Allegri è stato chiaro: Pjanic va verso l'esclusione in vista della Champions mentre Matuidi, nonostante il doppio impiego in nazionale, sarà titolare. Capitolo Dybala: l'argentino rischia seriamente la terza panchina: Allegri ha di fatto confermato la titolarità di Mandzukic. Reparto che si completerà con Cristiano Ronaldo e, molto probabilmente, con Bernardeschi.

Juventus (4-3-3): Szczesny; De Sciglio, Bonucci, Benatia, Alex Sandro; Emre Can, Bentancur, Matuidi; Bernardeschi, Mandzukic, Cristiano Ronaldo. All. Allegri

Sassuolo

A Torino per stupire l’Italia e non solo. Allo Stadium per un’impresa che pare impossibile. Con questo spirito il Sassuolo si avvicina alla gara contro la Juventus, vera e propria bestia nera. Con i bianconeri, infatti, sono arrivate 8 sconfitte su 10 partite da quando i neroverdi sono tornati in A, con tanto di 25 gol subiti. Nei cinque precedenti in trasferta, 16 gol subiti e solo uno fatto il misero bottino. Insomma, sarà durissima. Tuttavia il Sassuolo ci arriva forte del suo secondo posto e dei sette punti ottenuti con Inter, Cagliari e Genoa. De Zerbi in porta si affiderà al solito Consigli. Linea a quattro con Lirola e Rogerio – due che la Juventus la conoscono eccome – sulle fasce, il giovane Magnani (anche per lui vale lo stesso discorso) e Ferrari al centro. Attenzione però, perché la difesa potrebbe schierarsi anche a tre, dal momento in cui De Zerbi avrà tutti i centrali a disposizione, compreso anche Marlon che rientra dalla squalifica. A centrocampo regia affidata a Magnanelli, mentre Burabia e Duncan agiranno da mezz’ali. In avanti ancora una volta Boateng falso nueve, affiancato da Berardi e Di Francesco.

Sassuolo (4-3-3): Consigli; Lirola, Magnani, Ferrari, Rogerio; Bourabia, Magnanelli Duncan; Berardi, Boateng, Di Francesco. All. De Zerbi
 

Serie A 2018-2019: gli highlights

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI
I più visti di oggi