Sampdoria-Inter, Spalletti: "Vittoria di carattere. L'espulsione? Ho solo gridato 'gol' verso la telecamera"

Serie A

Finale thrilling a Marassi, 3 punti fondamentali per l'Inter di Luciano Spalletti. L'allenatore nerazzurro, allontanato dall'arbitro Guida dopo il gol di Brozovic, ha commentato così nel post-partita: "Il gol è stato una liberazione, ma la mia esultanza è stata interpretata in un certo modo. Vincere così mi dà più forza"

SAMP-INTER 0-1, DECIDE BROZOVIC AL 93': LA PARTITA MINUTO PER MINUTO

LE PAGELLE DI SAMP-INTER

L'Inter colpisce ancora nei minuti finali di gara e sbanca Marassi al 93' con un gol di Brozovic. Il terzo tentativo si è rivelato quello giusto, dopo i due gol di Nainggolan e Asamoah annullati dal Var: e la gioia per il gol di Brozovic è anche costata un'espulsione a Luciano Spalletti. L'allenatore nerazzurro, soddisfatto per il risultato, ha commentato il match e spiegato così l'episodio: "Mi sono girato verso la telecamera a gridare 'gol'. Mi hanno detto che l'ho fatto con troppo impeto, anche perché c’era di mezzo il quarto uomo. Però per me è stato un gol importante, un po’ come una liberazione. Ma loro l’hanno interpretata come una cosa troppo emotiva". Dopo il Tottenham, sono ancora i minuti finali a regalare ai nerazzurri tre punti fondamentali: "Questo modo di vincere dà seguito al carattere che ha evidenziato la sqadra nella partita precedente. Siamo rimasti sempre in gara, lottando su ogni pallone, prendendo anche dei rischi: ma è quello che dobbiamo fare, perché siamo l’Inter e dobbiamo giocare le partite sempre sul filo del rasoio per cercare la vittoria".

"Siamo sulla buona strada"

L'allenatore nerazzurro non nega che la squadra può ulteriormente crescere sul piano del gioco: "Vedo i ragazzi sulla buona squadra, è chiaro che un risultato arrivato così mi dà più forza nel portare avanti il mio calcio, il disegno tattico che voglio far capire ai calciatori. Si tratta di un discorso - ha continuato Spalletti - che dobbiamo fare ad uno ad uno ai ragazzi per assicurarci che venga assorbito nella maniera corretta: così si ha più forza e disponibilità nel metterlo in pratica". Infine una precisazione tattica su Nainggolan: "Ha pressato tanto e si è proposto meno? No, il suo atteggiamento è parte di una pressione che prevede scalature: lui partiva dalla posizione di Ekdal fino ad arrivare al centrale difensivo; poi tocca ai difensori scegliere se attaccare il trequartista o ai terzini se scalare sulle mezzali. Ma è un discorso relativo alla fase di costruzione degli avversari".

Brozovic: "Siamo l'Inter e dobbiamo vincere"

Al fischio finale, parola anche al match-winner Marcelo Brozovic: "In questa settimana abbiamo giocato due partite difficili, vincendole entrambe all'ultimo minuto: siamo tutti contenti, ma dobbiamo continuare a fare risultati. Può essere la settimana della svolta? Sì, può esserlo. Ci aspettano partite importanti da vincere, e quindi partite da Inter".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche