Sampdoria Spal 2-1: gol e highlights. Botta e risposta Paloschi-Linetty, decide Defrel

Tre punti per la squadra di Giampaolo vittoriosa in rimonta nel posticipo della 7^ giornata di Serie A. Avanti con Paloschi grazie all'errore di Audero, la Spal incassa il pareggio di Linetty prima dell'intervallo. Decisivo nella ripresa il 5° gol di Defrel su assist di Quagliarella: la Sampdoria sale a quota 11 punti scavalcando gli emiliani. La tua squadra in Italia e in Europa? Guardala su Sky anche sul digitale terrestre. Clicca qui

SAMPDORIA-SPAL MINUTO PER MINUTO

SAMPDORIA-SPAL 2-1

21' Paloschi (SP), 25' Linetty (SA), 60' Defrel (SA)

Sampdoria (4-3-1-2): Audero; Bereszynski, Tonelli, Andersen, Murru; Linetty (83' Jankto), Ekdal, Barreto; Praet; Defrel (65' Caprari), Quagliarella (76' Kownacki). All. Giampaolo

Spal (3-5-2): Gomis; Cionek, Djourou, Felipe; Lazzari, Everton Luiz (65' Missiroli), Schiattarella, Valoti (71' Fares), Costa; Paloschi (83' Antenucci), Petagna. All. Semplici

Ammoniti: Felipe (SP), Everton Luiz (SP), Ekdal (SA), Murru (SA), Praet (SA), Petagna (SP)

1 nuovo post
FISCHIO FINALE A MARASSI! LA SAMPDORIA BATTE 2-1 LA SPAL!
Tornano ai tre punti gli uomini di Giampaolo, vittoriosi per 2-1 nel posticipo della 7^ giornata di Serie A. Botta e risposta nel primo tempo tra Paloschi e Linetty, decide nella ripresa il 5° gol in campionato di Defrel servito da Quagliarella. Buona gestione del match della Sampdoria eccezion fatta per qualche brivido nel finale. I blucerchiati salgono a 11 punti in classifica e sorpassano la Spal ferma a quota 9
- di luca.cassia
92' - Sfuma l'offensiva della Spal dagli sviluppi di calcio d'angolo: sbaglia il filtrante Fares, pallone che sfila sul fondo. Scorre il cronometro, qualche difficoltà di troppo per la Sampdoria in questo finale di partita
- di luca.cassia
90' - 5 i minuti di recupero concessi da La Penna prima del fischio finale
- di luca.cassia
90' - Ammonito Petagna che allarga troppo il braccio nei confronti di Praet
- di luca.cassia
86' - Felipe di testa da calcio d'angolo, esecuzione velleitaria che si spegne sopra la porta di Audero
- di luca.cassia
83' - Ultimo cambio per la Sampdoria: Linetty lascia il posto a Jankto. Spazio invece ad Antenucci nella Spal: esce Paloschi. Fuori quindi i due giocatori a segno prima dell'intervallo
- di luca.cassia
81' - Petagna! Controllo di petto e sinistro al volo sulla pressione di Andersen! Ottima esecuzione dell'ex Atalanta, pallone che tuttavia non crea problemi ad Audero!
- di luca.cassia
78' - Caprari! Pericoloso uno degli innesti a gara in corso di Giampaolo, bravo a controllare in area e disorientare Djourou: Caprari rientra sul sinistro e prova a sorprendere Gomis, attento a negare la minaccia in due tempi!
- di luca.cassia
76' - Finisce qui la partita di capitan Quagliarella sostituito da Kownacki. Ancora a disposizione un cambio per la Sampdoria così come per la Spal
- di luca.cassia
72' - Scontro duro a centrocampo tra Ekdal e il neo-entrato Fares, testa contro testa che obbliga il direttore di gara a interrompere il gioco. Si può proseguire dopo le cure prestate al centrocampista svedese
- di luca.cassia
71' - Secondo cambio per la Spal: fuori Valoti, dentro Fares come da indicazioni di Semplici
- di luca.cassia
70' - Ammonito Praet, autore dell'entrata in scivolata in ritardo ai danni di Schiattarella. Nessun dubbio per La Penna, giallo giustissimo quello destinato al belga
- di luca.cassia
66' - Petagna! Che percussione dell'ex Atalanta, irresistibile palla al piede fino al limite dell'area: il suo rasoterra a incrociare trova l'ottima risposta di Audero, bravo a riscattare l'errore in occasione del vantaggio della Spal!
- di luca.cassia
65' - Un cambio per parte al 20° minuto della ripresa: Semplici rinuncia a Everton Luiz, già ammonito, e sceglie la carta Missiroli. Nella Samp esce invece l'autore del vantaggio, Defrel, rimpiazzato da Caprari
- di luca.cassia
64' - Quagliarella ci prova ancora dalla distanza, destro rasoterra che non può creare problemi a Gomis. Particolarmente vivace in questo avvio di ripresa il leader della Samp, autore dell'assist per il vantaggio targato Defrel
- di luca.cassia
60' - SAMPDORIA IN VANTAGGIO! GOL DI DEFREL!
Rimonta dei blucerchiati a segno con l'attaccante francese! Lancio di Barreto in profondità per Quagliarella in posizione regolare, sinistro scagliato verso Gomis e pallone che torna a disposizione del capitano blucerchiato bravo ad alzare la testa: è così premiato l'inserimento al centro di Defrel che gira in rete il 2-1 della Sampdoria. Si tratta del 5° gol in stagione della punta classe 1991, miglior marcatore della squadra!
- di luca.cassia
54' - Silent-check in corso tra La Penna e il Var: si discute riguardo alla deviazione col braccio di Cionek in area sul cross di Defrel. Non è rigore per il direttore di gara, si prosegue con il match
- di luca.cassia
51' - Destro di Quagliarella che non crea problemi a Gomis: conclusione da distanza troppo defilata per il capitano della Samp, bravo a sfruttare il rimpallo della difesa e a costruirsi il tiro comunque innocuo per il portiere della Spal
- di luca.cassia
49' - Fallo tattico di Murru che si becca il giallo: sbaglia l'appoggio Praet intercettato da Lazzari, ripartenza stroncata sul nascere dal laterale blucerchiato
- di luca.cassia
AL VIA IL SECONDO TEMPO! SI RIPARTE DALL'1-1 TRA SAMPDORIA E SPAL!
- di luca.cassia

Va alla Sampdoria il posticipo della 7^ giornata di Serie A, match che torna a premiare gli uomini di Giampaolo con i tre punti. Reduci dallo 0-0 di Cagliari e dallo scivolone casalingo contro l’Inter, i liguri vincono in rimonta 2-1 contro la Spal grazie al 5° acuto stagionale di Defrel a segno con il 13° tiro del suo campionato. Botta e risposta Paloschi-Linetty prima dell’intervallo, poi il guizzo del francese classe 1991 che vale la scalata a 11 punti in classifica. Sorpasso proprio ai danni degli emiliani di Semplici che stazionano a quota 9, battuti a Marassi come accaduto nell’ultimo incrocio emiliano contro il Sassuolo. Un successo che coincide con il ritorno al gol dei blucerchiati rimasti a secco nei 180 minuti precedenti, tabù spezzato dai due assist di capitan Quagliarella.

Paloschi-Linetty, botta e risposta

Solo due novità per Giampaolo rispetto all’undici sceso in campo a Cagliari: Tonelli e Linetty si riappropriano di una maglia da titolari (fuori Colley e Ramirez) con Praet che scala sulla trequarti alle spalle di Defrel e Quagliarella. Decisamente più massiccio il turnover di Semplici, 7 novità dopo la sfida emiliana concessa al Sassuolo: panchina per capitan Antenucci e spazio riservato a Paloschi, partner di Petagna in attacco. Pronti-via e la prima occasione capita a Barreto, inserimento pericoloso sul servizio di Defrel sebbene Gomis non si faccia sorprendere. Si affrontano due avversarie votate al gol nei secondi tempi, certo è che le chance non mancano: Quagliarella si vede annullare giustamente l’1-0 per fuorigioco, dall’altra parte è invece Valoti a costringere Tonelli agli straordinari. È un episodio a sbloccare il match: Audero non trattiene un destro gestibile scagliato da Lazzari, Paloschi si avventa sulla respinta e insacca l’1-0 della Spal. Immediata la replica della Samp con una splendida azione corale finalizzata da Linetty, sinistro al volo sulla sponda di Quagliarella che non lascia scampo a Gomis. Alla mezz’ora si accende finalmente Praet, insidioso con un mancino dal limite dell’area. Meglio i padroni di casa nell’arco dei primi 45’, decisamente più intraprendenti e in controllo del match: qualche rischio di troppo per gli emiliani in fase di costruzione, lacune che fanno imbestialire Semplici uscito indenne all’intervallo.

Defrel non si ferma più

In avvio di ripresa è Quagliarella ad aggiustare il destro in due occasioni senza troppa fortuna, nient’altro che l’inizio del forcing della Sampdoria che produce il vantaggio al minuto 60: è proprio il capitano blucerchiato, frenato al tiro da Gomis, a raccogliere la respinta e servire al centro l’accorrente Defrel per il sorpasso: 5° centro personale per il francese classe 1991, miglior marcatore della squadra di Giampaolo, 2° assist di serata invece per il leader dei padroni di casa. Se Quagliarella va ancora al tiro dalla distanza senza fortuna, chi fa venire i brividi al pubblico di Marassi è piuttosto l’ex Petagna dall’irresistibile percussione centrale: bravo Audero a riscattarsi respingendo il sinistro dell’ex Atalanta. La girandola di cambi produce la chance per il neo-entrato Caprari e registra una nuova offensiva targata Petagna, indubbiamente il più pericoloso nel secondo tempo per la banda Semplici. Qualche brivido di troppo nel finale per la Samp sebbene riesca a concedere poco, resistenza che archivia il posticipo con il ritorno al gol e ai tre punti per Giampaolo.

Le parole di Giampaolo e Semplici

Soddisfatto l'allenatore della Samp Marco Giampaolo: "Contava trovare la vittoria. Potevamo gestirla meglio, ma non avevamo le risorse per farlo. Era la quinta partita in 15 giorni. Alla fine abbiamo perso un po’ il palleggio ma poteva starci. Risposte incoraggianti da parte di tutti i giocatori. Forse potevamo far meglio con chi è subentrato e non ho apprezzato molto i minuti finali. Avremmo avuto una classifica ancora migliore se non si fossero verificati alcuni episodi nei finali. Stasera la squadra è stata sempre sul pezzo”. Leonardo Semplici amareggiato per il risultato del posticipo: "La sconfitta di stasera è la più dolorosa. Dispiace non portare a casa punti, soprattutto dopo la prestazione mostrata con la Samp. Sul cambio degli uomini? Ci sono giocatori che avevano bisogno di riposo e io devo capire chi ha la condizione giusta per scendere in campo”.

I più letti